I video del mese

 
Iggy Pop - Sunday
 
 
Last Shadow Puppets - Miracle Aligner
 
 
ABC - Viva Love
 
 
Warhaus - The Good Lie
 
 
Radiohead - Burn The Witch
 
 
Woods - I See In The Dark
 
 
Beth Orton - 1973
 
 
White Lung - Below
 
 
Minor Victories - Folk Arp
 
 
The Last Shadow Puppets - Aviation 
 
 
 
Teho Teardo & Blixa Bargeld - The Beast
 
 
Stella Diana - Sulphur
 
 
Collisions - Masses And Sea Motions
 
 
The Kills - Doing It To Death
 

Il testo del mese

MAGGIO 2016

PJ Harvey - The Ministry Of Defence

Un'istantanea su una tragedia, un'istantanea sul mondo odierno

VALGIMIGLI PJ HARVEY

Alberto Valgimigli

Questo è il Ministero della Difesa
Scale e muri sono tutto ciò che ne resta

I buchi dei mortai lasciano passare l’aria
I ragazzi fanno la stessa cosa in ogni luogo

Hanno tracciato graffiti in arabo
E lasciato bastoni in equilibrio nella merda umana

Questo è il Ministero delle Spoglie
Lattine di bibite effervescenti e giornaletti

Vetri rotti
Un osso di mascella bianco
Siringhe, rasoi,
Un cucchiaio di plastica

Capelli
Un coltello da cucina
E il fantasma di una ragazza
Che gioca a nascondino
Graffiato sul muro con una penna biro:
“Il mondo finirà così”

C'è il deposito degli autobus sulla sinistra
Spianato come un cantiere

Quelle sono le urla dei bambini dal buio
Queste sono le parole scritte sotto l'arco
Graffiate sul muro con una penna biro:
“Il mondo finirà così”

APRILE 2016

The Last Shadow Puppets - The Dream Synopsis

La dimensione del sogno unifica il passato inglese e il presente americano di Alex Turner

VALGIMIGLI last shadow

Alberto Valgimigli

Ci stavamo baciando.
Era un segreto
Dovevamo infilarci dietro la cucina
Sapevamo che se il padrone ci trovava
Erano guai.
Tu tenevi in mano una torre di Pisa di boccali di birra
Tu sai portare molte più cose di me.

Poi una burrasca tremenda
Ha spazzato lo Sheffield City Centre
Dappertutto c’erano pezzi di palme e un Colosseo di Roma
Mi sa che sono noioso quando parlo dei miei sogni.

Sono dentro un palazzo e mi accorgo che intorno c’è l’oceano.
Poi ho una strana sensazione e mi metto a correre, non so perché.
Non so mai perché corro finché non mi catturano
Hai voglia di svegliarti sentendo il resoconto dei miei sogni?

E la neve cadeva spessa e veloce
Stavamo scendendo a bomba da Los Feliz
Eravamo Tu e Io e Miles Kane
E un tipo con cui andavo a scuola
Mi sa che sono noioso quando parlo dei miei…

Visioni del passato e del possibile futuro schizzano nella mia mente e non ci posso far niente
Immagini contrapposte e inseparabili
Quando puoi tornare ancora?

Dev’essere una tortura quando parlo dei miei sogni

MARZO 2016

Iggy Pop - Sunday

In questo testo il mondo contemporaneo non pare in gran forma, Iggy invece sì.

IGGY SUNDAY VALGI

Alberto Valgimigli

Questa casa è perfetta come la dichiarazione di un senatore
Questo lavoro è una messinscena del tempo libero
Come un relitto, sto colando velocemente a picco
La chiave di tutto: mi trascino fino alla Domenica
Quando non mi devo più muovere
Catturato dai sogni, senza lacci per un giorno
In cui non ho nulla da provare
I giorni scivolano via e finalmente Domenica
Una Domenica pomeriggio
Ho tutto, ma a cosa mi serve? Se non a volerne ancora un po’

Sempre pronto, sempre controllato, sempre pronto, sempre controllato
La strada è fredda quanto l’azione legale di una multinazionale
Un moto d’orgoglio, un bambino che mi dice di pulirmi gli stivali
Sono un relitto, cosa ti saresti aspettato?
La chiave di tutto, mi trascino fino alla Domenica
Quando non mi devo più muovere
Catturato dai sogni, senza lacci per un giorno
In cui non ho nulla da provare
I giorni scivolano via e finalmente Domenica
Una Domenica pomeriggio
Ho tutto. E adesso cosa?
Fai ciò che ti dicono e poi fai ciò che ti dicono e ricomincia,
Fai ciò che ti dicono e poi fai ciò che ti dicono e ricomincia,
Sempre pronto, sempre controllato, sempre pronto, sempre controllato
Ho tutto quello di cui ho bisogno
Ed è questo che ci sta uccidendo

 

Archivio testi del mese

Follow Me

Follow us on Twitter