I video del mese

 
Jamie T - Tinfoil Boy
 
 
Metronomy - Night Owl
 
 
Wild Beasts - Big Cat
 
 
The Divine Comedy - Catherine The Great
 
 
The Strokes - Threat Of Joy
 
 
Portishead - SOS
 
 
Beyonce - Sorry
 
 
Bat For Lashes - Sunday Love
 
 
PJ Harvey - The Orange Monkey
 
 
The Avalanches - Frankie Sinatra
 
 
Travis - Animals
 
 
Iggy Pop - Sunday
 
 
Last Shadow Puppets - Miracle Aligner
 

 

Il testo del mese

IL TESTO DELL'ESTATE 2016

Let's Eat Grandma - Rapunzel

La fiaba dei Fratelli Grimm rivisitata con toni inquietanti da due ragazze diciassettenni

EAT GRANDMA VALGI

Alberto Valgimigli 

Il mio gatto è morto
Mio padre mi picchia
Sono scappata
Sono veramente affamata
Quella strega malvagia con tutti i suoi poteri
Mi ha lanciato un incantesimo e mi ha chiusa in questa torre
Non posso guardare fuori
Soffro di claustrofobia
Per favore lasciatemi uscire
Non me lo merito!
Odio il mio nome
Non sono quella Rapunzel
I miei capelli non sono biondi e non mi sto divertendo
In questa fiaba che mia madre mi leggeva a proposito di una ragazza
Voglio la mia mamma!
Il principe non arriverà
L’orologio segna le 23
Mi sono tagliata i capelli la scorsa settimana
E ho solo 7 anni
Rapunzel Rapunzel
Sciogli i lunghi capelli
Rapunzel Rapunzel
Sciogli i lunghi capelli
Ooohhh, che luogo soave 

GIUGNO 2016

Paul Simon - Wristband

Il guizzo dell'autore di genio: dal caso personale lo sguardo d'un tratto s'allarga al mondo

PAUL SIMON valgi

Alberto Valgimigli 

Sono uscito dalla porta del retropalco per respirare un po’ di nicotina
E magari controllare la mia e-mail se riesco a leggere sullo schermo
Poi ho sentito il clic della porta che si chiudeva
Ho capito subito cosa significava
Dovevo fare il giro dell’isolato per rientrare

Il cinturino al polso, caro mio, devi avere il cinturino
Senza il cinturino, caro mio, non passi da questa porta
Il cinturino al polso, caro mio, devi avere il cinturino
E senza il cinturino, caro mio, non passi questa porta

Non so perché, ma il mio cuore batte come un pugno
Quando incontro uno di quelli a cui piace dire “non puoi fare quello o questo”
E il tipo era grosso, due metri e cinque in abito elegante,
E si comportava come San Pietro alle porte del Paradiso

Il cinturino al polso, caro mio, devi avere il cinturino
Senza il cinturino, caro mio, non passi questa porta
E io: Il cinturino? A me non serve il cinturino
La mia chitarra elettrica è già sul palco e il mio gruppo anche
Insomma, è solo un …
(Cinturino)
(Cinturino)
(Cinturino)
(Cinturino)
(Cinturino)
(Cinturino)
(Cinturino)

I disordini sono cominciati in sordina tra i senza casa e I derelitti
Poi si sono diffusi nel cuore del paese, nelle città senza cinturino
Ragazzi che non possono permettersi le marche alla moda e con la rabbia subito pronta
Perché tu non avrai mai il cinturino e senza il cinturino non passi quella porta
No, non puoi passare quella porta
No, non puoi passare quella porta
Ho detto che non puoi passare quella porta

  

MAGGIO 2016

PJ Harvey - The Ministry Of Defence

Un'istantanea su una tragedia, un'istantanea sul mondo odierno

VALGIMIGLI PJ HARVEY

Alberto Valgimigli

Questo è il Ministero della Difesa
Scale e muri sono tutto ciò che ne resta

I buchi dei mortai lasciano passare l’aria
I ragazzi fanno la stessa cosa in ogni luogo

Hanno tracciato graffiti in arabo
E lasciato bastoni in equilibrio nella merda umana

Questo è il Ministero delle Spoglie
Lattine di bibite effervescenti e giornaletti

Vetri rotti
Un osso di mascella bianco
Siringhe, rasoi,
Un cucchiaio di plastica

Capelli
Un coltello da cucina
E il fantasma di una ragazza
Che gioca a nascondino
Graffiato sul muro con una penna biro:
“Il mondo finirà così”

C'è il deposito degli autobus sulla sinistra
Spianato come un cantiere

Quelle sono le urla dei bambini dal buio
Queste sono le parole scritte sotto l'arco
Graffiate sul muro con una penna biro:
“Il mondo finirà così”

APRILE 2016

The Last Shadow Puppets - The Dream Synopsis

La dimensione del sogno unifica il passato inglese e il presente americano di Alex Turner

VALGIMIGLI last shadow

Alberto Valgimigli

Ci stavamo baciando.
Era un segreto
Dovevamo infilarci dietro la cucina
Sapevamo che se il padrone ci trovava
Erano guai.
Tu tenevi in mano una torre di Pisa di boccali di birra
Tu sai portare molte più cose di me.

Poi una burrasca tremenda
Ha spazzato lo Sheffield City Centre
Dappertutto c’erano pezzi di palme e un Colosseo di Roma
Mi sa che sono noioso quando parlo dei miei sogni.

Sono dentro un palazzo e mi accorgo che intorno c’è l’oceano.
Poi ho una strana sensazione e mi metto a correre, non so perché.
Non so mai perché corro finché non mi catturano
Hai voglia di svegliarti sentendo il resoconto dei miei sogni?

E la neve cadeva spessa e veloce
Stavamo scendendo a bomba da Los Feliz
Eravamo Tu e Io e Miles Kane
E un tipo con cui andavo a scuola
Mi sa che sono noioso quando parlo dei miei…

Visioni del passato e del possibile futuro schizzano nella mia mente e non ci posso far niente
Immagini contrapposte e inseparabili
Quando puoi tornare ancora?

Dev’essere una tortura quando parlo dei miei sogni

 

Archivio testi del mese

Follow Me

Follow us on Twitter