Leonard Cohen 1934-2016

Leonard Cohen 1934-2016 – L’uccello sul filo è volato via

Leonard Cohen 1934-2016

Leonard Cohen è  scomparso ieri all’età di 82 anni. Aveva da pochissimo inciso un bellissimo album di  commiato come You Want It Darker.

Abbiamo scelto di ricordarlo con le sue stesse parole. Venti frammenti di canzoni che ne tratteggiano i temi, le passioni, la visione del mondo e, soprattutto, dimostrano un’incredibile capacità di scolpire la parola.

 

Come un uccello sul filo

Come un ubriaco in un coro di mezzanotte

Ho cercato a modo mio di essere libero

(Bird On A Wire)

 

Ho cominciato a desiderarti

Io che non ho necessità

Ho cominciato ad aspettarti

Io che non ho ingordigia

(Avalanche)

 

Eri andato alla stazione, avevi aspettato tutti i treni, ma eri tornato a casa senza Lili Marlene

(Famous Blue Raincoat)  

 

C’è una guerra tra ricco e povero

Una guerra tra uomo e donna

Una guerra fra quelli che dicono “c’è una guerra”

E quelli che dicono “no, non c’è”

(There Is A War)

 

Chi a causa del fuoco?

Chi a causa dell’acqua?

Chi illuminato dal sole?

Chi nella notte?

Chi per Giudizio di Dio?

Chi con processo ordinario?

Chi nel vostro gaio mese di maggio?

Chi per lento decadimento?

E chi dirò  sta chiamando?

(Who By Fire)

 

E stringendo il pugno per quelli come noi

Che sono oppressi dalle immagini della bellezza,

Ti sei aggiustata e hai detto “Che importa?

Siamo brutti, ma abbiamo la musica”

(Chelsea Hotel No. 2)

 

Hai detto che non avresti mai potuto amarmi

Io ti ho sbottonato il vestito

(Is This What You Wanted)

 

Qualsiasi cosa sia accaduta ai miei occhi

E’ accaduta alla tua bellezza

Quel che è accaduto alla tua bellezza

E’ accaduto a me

(I Left A Woman Waiting)

 

Ma di chi è la testa con cui lei balla sulla paglia?

Di chi è l’oscurità che fra le sue braccia s’infittisce un po’ di più?

(The Gypsy Wife)

 

Ho sentito parlare di un accordo segreto

Che Davide suonava per compiacere il Signore

Ma a te della musica importa poco, non è vero?

(Hallelujah)

leonardcohen-rip-resize2

 

Mi hanno condannato a vent’anni di noia per aver tentato di cambiare il sistema dall’interno

Adesso vengo a ricompensarli

Prima prendiamo Manhattan, poi prenderemo Berlino

(First We Take Manhattan)

 

Non riesco a dimenticare

Non riesco a dimenticare

Ma non ricordo che cosa

(I Can’t Forget)

 

Lo sanno tutti che i buoni hanno perso

Lo sanno tutti che l’incontro era truccato:

Il povero resta povero, il ricco diventa più ricco

E così che va. Lo sanno tutti

(Everybody Knows)

 

Sono nato così, non l’ho scelto io

Sono nato con il dono di un’ugola d’oro

(The Tower Of Song)

 

Ridatemi il Muro di Berlino

Datemi Stalin e San Paolo

Ho visto il futuro, fratello

E’ assassinio

(The Murder)

 

C’è una crepa in ogni cosa

E’ così che entra la luce

(Anthem)

 

Per via di qualche canzone

In cui parlo del loro mistero

Le donne sono state

Eccezionalmente gentili

Con la mia tarda età

(Because Of)

 

Guida il tuo percorso fra le rovine

Dell’Altare e del Centro Commerciale

Guida il tuo percorso tra le fiabe

Della Creazione e della Caduta

(Steer Your Way)

 

Sto facendo  tardi

Chiuderanno il bar

Dove un tempo suonavo

Una chitarra pazzesca

(Traveling Light)

 

Hineni, hineni

Eccomi, eccomi

Sono pronto Mio Signore

(You Want It Darker)

 

 

You may also like...

Lascia un commento!