bobo rondelli genova ter

BOBO RONDELLI FRA INTENSITA’ E INTRATTENIMENTO

 bobo rondelli genova ter

di Flavia Ferretti

Intenso e insieme delicato è Come I Carnevali, terzo lavoro solista di Bobo Rondelli, artista capace di passare da linguaggi sommessi e ricchi di grazia stropicciata, che sono un po’ la cifra del suo personaggio, a una piena vocalità che suona come una preghiera verticale – indoviniamo laica? – vedi Cielo e Terra. Interessanti i testi che paiono sovente ispirati a piccole cornici di vita vissuta, riuscendo, per esempio in Autorizza Papà, a non scivolare nell’autocompiaciuta genitorialità. Commoventi sono Nara F (dedicata alla madre) e i ritratti dedicati al pedagogo Henryk Goldszmit (morto mentre veniva deportato a Treblinka) e al poeta (anticipatore della beat generation) Emanuel Carnevali: come a dire la saggezza e il maledettismo, poli opposti fra cui Rondelli pare oscillare.

bobo rondelli genova bis 

Se in più punti è riconoscibile la presenza di Francesco Bianconi dei Baustelle (che aggiunge un pregevole lirismo synth alle composizioni), va peraltro detto che le canzoni di Come I Carnevali, ascoltate di recente in occasione della presentazione del disco alla Feltrinelli di Genova, si sorreggono anche con sola voce e chitarra. Dal vivo il nostro ha dimostrato la sua reputazione di intrattenitore: ha inframezzato i brani dell’album con piccoli racconti e battute mordaci (benignamente pungolato dall’intervistatore, il nostro Antonio Vivaldi), ha citato il maestro Piero Ciampi, ha ricevuto un bacio generoso da una concittadina livornese e intrattenuto il pubblico con cover di artisti del calibro di Cash, Cave e così via, il che se da una parte è divertente, dall’altra suona come se Rondelli vestisse una casacca vagamente protettiva o difensiva. Che siano i 50 anni compiuti o forse, più semplicemente, la vis del momento?

httpv://www.youtube.com/watch?v=ZMQNfcELzIM

Bobo Rondelli – Cielo e Terra

Le foto sono di Gabriella Paradisi e Ida Tiberio

You may also like...

Lascia un commento!