ciampi 2014 bis

PREMIO CIAMPI, XX EDIZIONE – LIVORNO (Teatro Goldoni – 8 novembre 2014)

ciampi 2014 bis

di Giacomo Este

Il premio intitolato a Piero Ciampi festeggia il suo ventennale in coincidenza con quello che sarebbe stato l’ottantesimo compleanno del grande alternativo livornese e in un momento di netta stasi creativa per la musica italiana. La serata finale del premio invia comunque segnali incoraggianti, anche perché i personaggi emergenti (o riemergenti, come vedremo) lasciano un segno più profondo rispetto ai nomi forti del cartellone. E’ inoltre una serata che si fa ricordare per due momenti extramusicali, peraltro in perfetta sintonia con uno come Ciampi che amava fondere espressioni artistiche diverse e si definiva anarchico e comunista. Dopo la scoppiettante intro ad opera dei fiati e delle percussioni della Banda Libera S.V.S. (quasi tutti musicisti dilettanti), entra in scena la Compagnia Mayor Von Frinzius. Si tratta di 80 (!) attori, molti dei quali portatori di handicap, che drammatizzano in modo vorticoso le canzoni di Ciampi per poi andare a creare quadri viventi di grande bellezza. Altrettanto intense, ma inevitabilmente più tristi, le parole della delegazione di operai della TRW di Livorno che parlano della chiusura della loro fabbrica e di dignità violata. Uno di loro si commuove leggendo il comunicato e si capisce che c’è amore autentico per quel lavoro che sta andando perduto.

filarmonica municipale la crisiFilarmonica Municipale LaCrisi

Per pura combinazione, ma nemmeno troppo, un nome in sintonia con la triste realtà italiana odierna lo sfoggia il gruppo vincitore del Premio Ciampi 2014: Filarmonica Municipale LaCrisi. Niente di espressionista, ma musica che rielabora bene i decenni pari del rock internazionale fra beat (’60), new wave (’80) e alt-rock (’00). Sono giovani, in costante evoluzione e, pregio ancora maggiore, suonano poco italiani. Più attempati i vincitori del premio per la miglior cover ciampiana, i Virtuosi di San Martino, che aggiornano all’oggi Andare Camminare Lavorare, dopodiché propongono Napule, strepitoso brano con zuccherosa melodia alla Sergio Bruni associata a un testo che è un feroce elenco dei disastri di Napoli, così come un modo per dire a Matteo Salvini (scusate) di farsi gli affari suoi. Da Napoli arriva anche il sempre più convincente Maldestro, a metà fra suggestioni folk e momenti melodici quasi alla Damien Rice.

httpv://www.youtube.com/watch?v=7d4131Mu7vE

Maldestro – Sopra il tetto del comune

Infine  la capitale del sud si raccorda con l’ex capitale morale tramite la liaison fra Letti Sfatti e Tricarico: dal vivo la compattezza quasi rock dei primi e le modalità un po‘ stralunate del secondo (di cui ultimamente si erano quasi perse  le tracce)  si compendiano già bene e c’è da auspicare che la collaborazione possa a breve fruttare brani di nuova composizione. Detto dei Gatti Mezzi e delle loro simpatiche atmosfere vintage e del bravo Blair Dunlop (figlio del fondatore dei Fairport Covention Ashley Hutchings) con la sua canzone d’autore in chiave roots, veniamo a parlare delle ‘star’. La Bandabardò assicura divertimento frizzante e intelligente, però dai tempi dell’esordio (Il Circo Mangione) non è che sia molto cambiata; Nada è bravissima e riesce a essere come di consueto intensa e aspra, eppure fatica a esternare questa intensità finendo, paradossalmente, per apparire distaccata; sarà l’unica fra tutti gli artisti della serata a non dire una parola dal palco. Infine Piero Pelù: è sempre più metallaro e a volte rischia di diventare autoreferenziale, però l’amore per Ciampi è sincero (canta Il vino e Barbara non c’è) e la foto con il cartello di sostegno agli operai della TRW gli rende onore.

pelù trw

Da ricordare in fine che, in occasione del ventennale del Premio Ciampi è da poco uscito il libro Pemio Ciampi – 20 anni di muscia, parole e immagini (Edizioni ETS)  

premio ciampi 20 anni

Seguiteci su Facebook:

https://www.facebook.com/pages/TomTomRock/564881650275629

https://www.facebook.com/groups/282815295177433/

e su Twitter: 

https://twitter.com/Tomtomroc

httpv://www.youtube.com/watch?v=1p-zbaGh0RQ

Piero Pelù – Il vino

You may also like...

Lascia un commento!