victor jara

VICTOR JARA, QUARANT’ANNI DOPO

victor jara

 

Il 16 settembre 1973, cinque giorni dopo il colpo di stato che aveva deposto il presidente Salvador Allende, nell’Estadio Chile di Santiago veniva assassinato da militari golpisti Victor Jara, una delle figure-simbolo della Nueva Canción Chilena, autore di brani militanti e poetici quali Te recuerdo Amanda, Manifiesto e Canto Libre. Lo ricordiamo con questa nitida e commovente biografia in versi, scritta dal poeta inglese Adrian Mitchell e musicata dal cantautore statunitense Arlo Guthrie. L’11 settembre di quest’anno Bruce Springsteen ha suonato a Santiago del Cile dove ha interpretato proprio Manifiesto in una intensa versione che vi proponiamo a fine articolo.

 

 

 

 VICTOR JARA

Victor Jara, cileno,
Visse come una stella cadente,
Lottò per la gente del Cile
Con le sue canzoni e la sua chitarra

Le sue mani erano gentili,
Le sue mani erano forti

Victor Jara era un contadino,
Cominciò a lavorare da piccolo,
Si sedeva sull’aratro del papà
E guardava la terra aprirsi

Quando dai vicini c’erano un matrimonio
O moriva un bambino,
Sua mamma cantava tutta la sera per loro
Con Victor sempre accanto

Crebbe per combattere
Le ingiustizie subite dalla gente,
Ascoltava le loro gioie e i loro dolori
E le trasformava in canzoni

Cantò dei minatori nelle miniere di rame
E di chi coltivava la terra,
Cantò dei lavoratori nelle fabbriche
E tutti capirono che stava dalla loro parte

Fece campagna elettorale per Allende
Lavorando notte e giorno,
Cantava: “Prendi per mano tuo fratello,
Il futuro comincia oggi”

Poi i generali presero il potere in Cile
E arrestarono Victor,
Lo chiusero in uno stadio
Con cinquemila persone terrorizzate

Nello stadio Victor si alzò in piedi,
La sua voce era forte era coraggiosa,
Cantò per i compagni di prigionia
Finché le guardie non fermarono la sua canzone

Gli spezzarono le ossa di entrambe le mani,
Lo colpirono sulla testa,
Lo bruciarono con le scosse elettriche,
E poi lo fucilarono

Victor Jara, cileno,
Visse come una stella cadente,
Lottò per la gente del Cile
Con le sue canzoni e la sua chitarra

E le sue mani erano gentili,
Le sue mani erano forti

 

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=qBv49PrR_nY

Arlo Guthrie – Victor Jara

——————————-

 

 

Victor Jara of Chile
He lived like a shooting star,
He fought for the people of Chile
With his songs and his guitar

His hands were gentle,
His hands were strong

Victor Jara was a peasant
He worked from a few years old,
He sat upon his father’s plough
And watched the earth unfold

When the neighbours had a wedding
Or one of their children died
His mother sang all night for them
With Victor by her side

He grew up to be a fighter
Against the people’s wrongs,
He listened to their grief and joys
And turned them into songs

He sang about the copper miners
And those who worked the land
He sang about the factory workers
And they knew he was their man

He campaigned for Allende
Working night and day,
He sang: “Take hold of your brother’s hand
The future begins today”

Then the generals seized Chile,
They arrested Victor then,
They caged him in a stadium
With five thousand frightened men

Victor stood in the stadium,
His voice was brave and strong,
He sang for his fellow prisoners
Until the guards cut short his song

They broke the bones in both his hands,
They beat him on the head,
They tore him with electric shocks,
And then they shot him dead

Victor Jara of Chile
He lived like a shooting star,
He fought for the people of Chile
With his songs and his guitar

His hands were gentle,
His hands were strong

 

N.B. Il testo originale di adrian Mitchell contiene una strofa in più dedicata alla complicità britannica nel golpe cileno del 1973. Qui ci siamo attenuti alla versione cantata da Arlo Guthrie.  

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=GRmre8ggkcY

 Victor Jara – Te Recuerdo Amanda

 

Seguiteci su Facebook:

https://www.facebook.com/groups/282815295177433/

 

e su Twitter: 

 

https://twitter.com/Tomtomroc

 

 httpv://www.youtube.com/watch?v=6zX2L-RiGRI

 Bruce Springsteen – Manifiesto

You may also like...

Lascia un commento!