Gorillaz @ Le Zénith Concerto

Concerto: Gorillaz @ Le Zénith

Gorillaz @ Le Zénith, Paris 25.11.2017.

Il progetto Gorillaz ha dato vita con Humanz a un nuovo capitolo di musica e immagini. Lo Humanz Tour propone Damon Albarn e una squadra di collaboratori e coprotagonisti alle prese con diversi brani del disco e tanti estratti dalla ormai lunga carriera dei Gorillaz. Un marchio che sembra nato per creare ponti fra generi differenti e per aprire il brit-pop degli amati Blur verso nuovi orizzonti. Una operazione evidente già con il crossover del primo disco Gorillaz, nell’ormai lontano 2001, e ribadito nel riuscitissimo Humanz quest’anno.

Damon Albarn e i Gorillaz

E’ vero che i Gorillaz erano nati come una “band virtuale” dalla mente di Albarn e dell’illustratore Jamie Hewlett, comprendendo, oltre a loro, quattro personaggi animati: 2D, Murdoc, Russel e Noodle. Tuttavia, è ormai chiaro che i Gorillaz sono soprattutto una creature del versatile Damon Albarn, che assembla collaboratori e idee.

Gorillaz @ Le Zénith Concerto

Damon Albarn & Co. sbarcano allo Zénith

A Parigi sono previste due date entrambe sold-out. Le Zénith è infatti pieno in ogni ordine di posto. Introduce Little Simz, poi anche sul palco con i Gorillaz, con un simpatico set che riscalda un pubblico già ben predisposto. Poco dopo le 21 sono in scena i Gorillaz. Una scena ricchissima, va detto. Il progetto originario a metà fra musica e immagini resta nel fatto che dietro il grande palco si trova un enorme schermo che rimanda le immagini dei video della band più altre animazioni. I musicisti sono illuminati solo parzialmente in modo da non coprire le proiezioni con troppe luci. Oltre Albarn, ci sono alcuni ottimi strumentisti e coristi, ai quali si aggiungeranno nel corso dello spettacolo tantissimi ospiti.

Gorillaz @ Le Zénith Concerto

Un set in crescendo per i Gorillaz

Il set dei Gorillaz comincia piano con Damon Albarn in posizione centrale e l’esecuzione di alcuni brani dal primo Gorillaz e da Demon Days. Con l’arrivo sul palco dei De La Soul, storici collaboratori, il concerto prende una piega diversa e comincia un crescendo davvero esilarante. La sequenza di Dirty Harry, Strobelite, Andromeda e Sex Murder Party è impagabile. Sul palco ci sono a turno Bootie Brown, Peven Everett, Jamie Principle uno splendido Zebra Katz. Notevole anche la conclusione che vede prima i De La Soul di nuovo sul palco per l’ormai classica Feel Good Inc., che eseguono il brano mentre il video rimanda i loro volti versione 2005.  E poi Little Simz con Jehnny Beth delle Savages, che si lascia trasportare dal pubblico sulle note di We Got The Power, la canzone che conclude Humanz.

Gorillaz @ Le Zénith Concerto

Encores richiesti dal pubblico entusiasta dello Zénith

Talmente è travolgente la conclusione che sembra difficile pensare ai bis. Che invece arrivano, anche numerosi, riproponendo una versione più tranquilla dei Gorillaz. Sola pecca: l’ormai classica Clint Eastwood viene riproposta con la parte di Del the Funky Homosapien registrata invece che eseguita da qualcuno degli ospiti. Bravo Popacaan che canta Saturnz Barnz con Damon Albarn. E simpatico siparietto di quest’ultimo, che starnutisce clamorosamente durante Hong Kong, si ferma e racconta di non aver mai starnutito in trent’anni sul palco e di non essere nemmeno raffreddato. Colpa del balsamo per far respirare e cantare meglio, applicato nella pausa prima del bis. Si vede che è contento e si diverte, Damon Albarn, ed il pubblico contagiato dall’entusiasmo, non dallo starnuto, con lui intona ”To the soul, to the soul” sulle note conclusive di Demon Days.

You may also like...

Lascia un commento!