Interpol Le trianon

Concerto: Interpol @ Le Trianon

Il ritorno degli Interpol a Parigi, 5-6 settembre 2017.

interpol le trianon

Anno di celebrazioni questo 2017.  Anche per gli Interpol che proprio quest’anno hanno festeggiato il quindicesimo anniversario del loro bellissimo album di debutto, Turn On the Bright Lights. E cosa di meglio che farlo con un tour pressochè interamente dedicato a questo disco, per la gioia dei fan? E i fan non hanno tradito le attese, affollando in massa le date, tutte sold out, di questo minitour estivo.  Certamente non poteva mancare la Francia, terra cara ai due cofondatori della band.  Paul Banks e Daniel Kessler, infatti,  proprio a Parigi,  tappa ineludibile dei loro tour, si sono incontrati e hanno deciso di dare vita ad una delle band più interessanti di questi ultimi venti anni. Dopo Saint Malo, in agosto, è stato il turno di Parigi, con due date attesissime al Trianon, il 5 e il 6 settembre.

Il pubblico arriva al Trianon

Come nella migliore tradizione parigina, il pubblico arriva lentamente a Montmartre nel tardo pomeriggio. Ci sono fan provenienti da tutta Europa. In tanti devono avere certamente pensato che l’occasione di ascoltare per intero e nell’ordine canonico tutte le 11 tracce di Turn On the Bright Lights fosse un’occasione troppo ghiotta e da non perdere.

Poco dopo le  8, in una sala ancora non pienissima, fanno il loro ingresso sul palco gli Haelos, gruppo britannico dal sound interessante, che ha il compito di aprire per gli Interpol le due date parigine. Sound interessante dicevamo, e una bella voce la cantante, anche se alla lunga il loro set appare un po’ troppo ripetitivo e le canzoni abbastanza indistinguibili.

Turn  On The Bright Lights, album magnifico e sempre attuale

Una breve pausa ed è il turno degli Interpol. Tour dedicato a Turn On The Bright Lights,  dicevamo. E infatti il set si apre sulle note del celebre riff di chitarra di Untitled, seguito dalla inconfondibile batteria e dal giro di basso, ad introdurre la voce baritonale di Paul Banks, sempre bellissima, nonostante le sue condizioni non ottimali. Banks starà infatti sul palco con tanto di occhiali da sole a proteggere gli occhi per buona parte del concerto, entrambe le sere. La band entra in scena avvolta da una vivida luce rossa. Per cambiare colore con il mutare delle canzoni.

Ed è ecco una dietro l’altra tutte le splendide tracce dell’album. Obstacle 1, la meravigliosa NYC, con il suo perfetto refrain “It’s up to me now/Turn on the Bright Lights”, PDA, Say Hello To The Angels. Fino ad arrivare alla sequenza finale in crescendo. Stella, Roland e infine – almeno per chi scrive – le due canzoni più belle dell’album, nonché fra le migliori nell’intero repertorio della band, The New e Leif Erikson, una perfetta combinazione di sonorità nu new wave, testi ispirati e una voce in totale simbiosi con la musica.

 

 

Dopo Turn On The Bright Lights, brani più recenti per  una setlist abbreviata

Interpol@ Paris

Interpol @ Le Trianon

Una breve pausa e la band ritorna in scena per gli encore, ma a causa delle condizioni di Paul, malaticcio, non saranno eseguiti tutti i brani in scaletta. Dobbiamo quindi accontentarci – se così si può dire di The Specialist, Not Even Jail e Evil, e dobbiamo rinunciare a Lights e All the Rage Back Home, tagliate in entrambe le date.

La serata successiva, il 6 settembre, sono pochissimi i cambiamenti e/o aggiustamenti.  Nonostante le condizioni non ottimali di Banks lo show prosegue con grandissima professionalità. E con l’entusiasmo del pubblico, a testimonianza della sintonia della band con i suoi fan. E, ciliegina sulla torta, abbiamo avuto  anche modo di fermarci un poco con un disponibilissimo Daniel Kessler, all’uscita dalla sala. In attesa del nuovo album, previsto a inizio 2018.

 

 

You may also like...

Lascia un commento!