images 1

DIRTY PROJECTORS – SWING LO MAGELLAN (Domino – 2012)

images 1

di Marina Montesano

Come molti hanno notato in passato, descrivere la musica dei Dirty Projectors crea qualche problema perché procedere per analogia con altri gruppi, come si fa di solito, è difficile. Forse anche per questo nel 2009 con Bitte Orca il gruppo del cantante-compositore Dave Longstreth era riuscito ad attrarre al contempo entusiasmi e sospetti:  il loro art rock è sperimentalismo fine a se stesso?  Oltre a idee e atmosfere, ci sono anche le canzoni? In un certo senso Swing Lo Magellan sembra rispondere a queste domande, prendendo la strada di una maggiore linearità senza niente perdere in freschezza e novità. Per quanti hanno dubbi sulla capacità di Longstreth di scrivere vere canzoni, il primo singolo Gun Has No Trigger dovrebbe togliere ogni dubbio; così come l’iniziale Offspring Are Blank oppure Impregnable Question, tanto per citare un paio di episodi tra i più brillanti. Inoltre, come in Bitte Orca le armonie vocali di Swing Lo Magellan sono perfette, davvero un punto di forza della band, ma Longstreth è migliorato notevolmente anche come cantante. Il risultato è un disco che sorprende e non lo fa a scapito della godibilità.

8,5/10

print
tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.