Green-Like-July-Build-A-Fire

GREEN LIKE JULY – BUILD A FIRE (La Tempesta – 2013)

Green-Like-July-Build-A-Fire 

di Mattia Meirana

Staranno pure in bilico tra Milano e Alessandria, ma i Green Like July suonano abbastanza americani da essere presi come tali, riprendendo un discorso in bilico, anche lui, tra il pop e il folk dall’accento decisamente anni ’60 con influenze che arrivano un po’ da tutte le parti. Lo so, non è preciso, ma una delle due cose che mi hanno fatto innamorare del loro ultimo disco, Build a Fire, è stata l’incapacità di inquadrarli in un genere ben definito o in una qualche gamma di ispirazioni. Eppure suona derivativo, suona vecchio, suona anche un po’ tutto uguale, se lo si ascolta distrattamente; i giri melodici sono quelli, le linee vocali pure e chiunque sappia suonare tre accordi alla chitarra è anche in grado di suonarlo per intero, tuttavia il punto non è questo. La seconda delle due cose che me ne hanno fatto innamorare è che tutto suona fresco e allegro e la mezz’ora che dura passa veloce, e alla fine si sta pure meglio. Il pastiche è tale che, nonostante le ripetizioni e la flemma del cantautore/chitarrista/arrangiatore/leader Andrea Poggio, il risultato suona più nuovo e contemporaneo rispetto ad altri dischi che escono solo con l’intenzione di esserlo e falliscono. Danno un bel contributo anche gli arrangiamenti di Enrico Gabrielli, un uomo che tocca la musica e la trasforma in oro colato due volte su tre e la cui mano, mai invadente ma sempre presente, si nota soprattutto quando c’è da riempire quello che la matrice cantautoriale dei Green Like July avrebbe lasciato a qualche magra chitarrina.
I Green Like July sono uno di quei gruppi che si sono fatti strada piano piano, in Italia, e che solo adesso, al terzo disco, stanno ricevendo le attenzioni che si meritano, tra le registrazioni in Nebraska e una casa discografica come La Tempesta, per cui sarebbe bene parlarne, comprarne i dischi, andare ai concerti e tutto il resto. Sarebbe stato bene anche prima, ma forse lo meritavano meno.

8/10

 

Seguiteci su Facebook:

https://www.facebook.com/groups/282815295177433/

e su Twitter: 

https://twitter.com/Tomtomroc

httpv://www.youtube.com/watch?v=djY2aXXtanE 

Green Like July – Moving To The City

print

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.