Metronomy Love Letters 750 750 90 s

METRONOMY – LOVE LETTERS (Because Music – 2014)

Metronomy Love Letters 750 750 90 s

di Mauro Carosio
 
E’ difficile definire il genere che contraddistingue questa eccentrica band inglese giunta al quarto album in studio. I Metronomy provano ancora a sperimentare cercando di dare un respiro più ampio all’elettro-pop che ha caratterizzato i primi album della loro carriera, iniziata nei club di Totnes nel 1999. Love Letters è un disco piacevolmente impegnativo dove trovano un’adeguata collocazione atmosfere strampalate, costruite attraverso una sapiente miscela di sintetizzatori e  strumenti classici. Chitarre acustiche, fiati e perfino un clavicembalo (nell’introduzione di Monstrous) sembrano in totale sintonia in un contesto indie-rock dove il risultato finale è costituito da dieci brani gradevoli e ammiccanti quanto basta. Love Letters si apre con due singoli che ne hanno anticipato l’uscita ufficiale: The Upsetter e I’m Aquarius, ottimi biglietti da visita. Il resto è una piacevole esperienza in territori poco esplorati, per cui lo stupore è la sensazione che pervade l’ascoltatore per tutta la durata. L’unico momento in cui si ha la rassicurante sensazione di essere in un ambito conosciuto si trova nella title track, una “canzone” particolarmente azzeccata, vagamente retrò e con un ritornello irresistibile.
 
8/10
 
 
print

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *