Recensione: Glass Animals – How To Be A Human Being
Wolf Tone / Caroline – 2016

Recensione: Glass Animals – How To Be A Human Being

Recensione: Glass Animals – How To Be A Human Being

Wolf Tone / Caroline – 2016

Torna il quartetto di Oxford. I Glass Animals di How To Be A Human Being compiono un passo avanti rispetto al precedente Zaba pur senza rinunciare alle loro caratteristiche.

Pur restando una indie band, i Glass Animals mostrano aperture ad altri linguaggi sonori

Abbiamo insomma un nuovo disco di suoni minimalisti e intriganti, dove i linguaggi contemporanei dell’hip-hop e dell’electro sono piegati alle esigenze di scrittura della band. Non sono orpelli, non sono una spolverata alla moda. E’ evidente che per una realtà indie qual è quella dei Glass Animals si tratta di influenze molto più profonde.

Lo si evince dall’ascolto dell’iniziale Life Itself, che è anche il brano migliore dell’intera raccolta. Con le percussioni quasi tribali e il cantato soffuso di Dave Bayley che diviene falsetto nel refrain. Falsetto che ritroviamo nella successiva Youth, pure molto riuscita, quasi una via di mezzo fra gli XX e i recenti Wild Beasts. Questi ultimi richiamati prepotentemente anche da Cane Shuga.

How To Be A Human Being: un disco in larga parte riuscito

Una menzione anche per i testi, spesso divertenti quadretti di vite allo sbando. Ma sempre in modo molto nerd, come può farlo una band di Oxford, non una di Detroit. Come nella già menzionata Life Itself:

“Non riesco a trovare un lavoro così vivo con mia mamma / Prendo i suoi soldi ma non sono certo abbastanza / Resto seduto in macchina ad ascoltare i rumori di fondo / Lei dice che sembro grasso invece sembro fantastico”.

Diverse altre sono le canzoni che possono lasciare il segno. Niente male ad esempio Season 2 Episode 3 e The Other Side Of Paradise. Ma verso la fine, ritirando fuori più chitarre, Take A Slice e Poplar St ci paiono leggermente al di sotto della media. Prima di concludere con la quasi-sinfonia di Agnes.

In generale quello che ancora manca ai Glass Animals è il colpo/brano da KO. Sembrano andarci vicini proprio con i due episodi iniziali, ma poi il disco prosegue carino senza più graffiare, con più cervello che cuore.

Recensione: Glass Animals – How To Be A Human Being
7,4 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

https://www.youtube.com/watch?v=yd9p4n5hLEg

print

Marina Montesano

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. Condividerla con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.