Plan B - Heaven Before Hell Breaks Loose
679/Atlantic – 2018

Recensione: Plan B – Heaven Before Hell Breaks Loose

Il nuovo capitolo di Ben Drew è un buon disco di transizione.

Plan B - Heaven Before Hell Breaks Loose

679/Atlantic – 2018

Heaven Before Hell Breaks Loose è il quarto album in studio di un personaggio londinese decisamente sui generis. Stiamo parlando di Benjamin Paul Ballance Drew, meglio conosciuto come Plan B o Ben Drew, un artista a tutto tondo che si è contraddistinto per bravura e versatilità. Debutta sulla scena musicale inglese nel 2006 con Who Needs Actions When You Got Words, un disco hip-hop apprezzato da pubblico e critica. Il personaggio che si mostra è quello del classico gangsta arrabbiato, teppista, finto proletario proveniente da una zona bene di Londra. Ben Drew ha imparato bene da maestri illustri e conosce la strada da percorrere. Il talento c’è, va ora efficacemente collocato. Le occasioni non mancano. Tra 2006 e il 2010 si fa conoscere nel mondo del cinema recitando in tre film e ottenendo anche qui un buon successo. E proprio nel 2010 col secondo album in studio, The Defamation Of Strickland Banks, raggiunge il grande pubblico grazie anche a un paio di ottimi singoli. She Said diventa un tormentone giustamente irresistibile e l’accostamento a Amy Winehouse inevitabile.

 

Ill Manors: regista e compositore, Plan B il temerario fa centro.

Due anni dopo Ben Drew propone un progetto ambizioso. Ill Manors: un’opera cinematografica che lo vede protagonista come regista e autore della colonna sonora. Le tematiche di Ill Manors riguardano le vite strampalate dei quartieri periferici di Londra, un tema decisamente caro all’autore. Quanto alla colonna sonora, il disco è un ottimo mélange delle sonorità che hanno contraddistinto i precedenti lavori di Plan B. Non solo l’hip-hop delle origini quindi. Ora c’è tutto e tutto sta insieme alla perfezione. Soul, funky, Motown sound, e qualche stravaganza rendono il lavoro dell’inquieto e pirotecnico artista inglese una realtà consolidata da una cifra particolare.

Heaven Before Hell Breaks Loose: “non vi piacerà, ma è un capolavoro”.

Con questa parole Ben Drew, mesi fa, annunciava alla stampa l’uscita del nuovo album. Heaven Before Hell Breaks Loose in realtà è un buon disco che riassume le abilità di un artista decisamente versatile e concreto. Forse manca qualcosa di nuovo, e visto il personaggio sarebbe stato lecito aspettarselo. In ogni caso l’ultimo capitolo di Plan B non passerà nell’oblio facilmente dal momento che alcuni brani sono senz’altro azzeccati.

 

La prima parte soprattutto sorprende piacevolmente per la linea melodica dei singoli costruiti alla perfezione da chi sa ormai come sedurre chi aspettava con ansia il nuovo lavoro. Heartbeat, Grateful e Queue Jumping bastano infatti per dichiarare la buona riuscita dell’operazione. Siamo in un ambito pop di lusso. La ritmica si fonde a melodie di facile presa: orecchiabili ed eleganti allo stesso tempo.  Degna di nota soprattutto Wait So Long. Una canzone perfetta nella sua semplicità dall’andamento spedito su una ritmica ska, che molti di noi vorrebbero sentir cantare in coppia con l’indimenticabile Amy Winehouse.

Plan B - Heaven Before Hell Breaks Loose
7,8 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Mauro Carosio

Written by

Ha suonato con band punk italiane ma il suo cuore batte per il pop, l’elettronica, la dance. Idolo dichiarato: David Byrne. Fra le nuove leve vince St. Vincent.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.