Robert Plant - Carry Fire | recensione
Nonesuch Records - 2017

Recensione: Robert Plant – Carry Fire

Robert Plant: un grande passato, un fascinoso presente.

Robert Plant Carry Fire | recensione

Nonesuch Records – 2017

Senza colpo ferire, Robert Plant si fa beffa dell’inesorabile fluire degli anni, dell’antica bellezza e della voce, potente, elegiaca e suggestiva di tempo. Quella voce, che fu uno dei tratti dominanti del successo dei Led Zeppelin, oggi è al servizio di nuove storie, in bilico tra intimismo inquieto e memoria collettiva. Grazie alla collaborazione con i Sensational Space Shifters, Plant realizza uno degli album più affascinanti dell’ormai lunga carriera solistica. (Ma notevole era anche il precedente Lullaby And… The Ceaseless Roar.) Carry Fire è un’intelligente riflessione sulle infinite diramazioni creative della musica, un lavoro ricco di suggestioni folk e di rimandi al rock più vicino alla cifra stilistica del suo autore.

La cultura sonica di Robert Plant

Il brano d’apertura, The May Queen offre una bellissima prova vocale ed è pervaso da una sorta di antico misticismo ancestrale. Anche la ballata Season’s Song (una vera delizia per i fan degli Zep) raggiunge alte vette compositive. Ma è la presenza di musicisti provenienti da altre tradizioni sonore, come il violoncellista albanese Redi Hasa e il violista Seth Lakeman a conferire fascino e suggestione a canzoni come A Way With Words e la title track. Un altro punto di forza è la cover di Bluebirds Over The Mountain, scritta da Ersel Hickey negli anni ’50 e già interpretata da Richie Valens e dai Beach Boys. La voce, oggi più misurata ma ugualmente inconfondibile, di Robert Plant duetta con quella di Chrissie Hynde. Ed è subito puro incanto.

Carry Fire: un lavoro dal fascino insolito ma indiscutibile

Carry Fire è un lavoro spiazzante e profondo, nel quale la nostalgia di un passato memorabile (di cui pure resiste più di una traccia) resta comunque  sulle retrovie per dare spazio a nuove esigenze creative. E da questo punto di vista, Robert Plant raggiunge pienamente l’obbiettivo. Grazie al talento che gli è proprio e che il passare degli anni non ha scalfito.

Robert Plant - Carry Fire
8 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Nata a Genova in tempi remoti. Speaker radiofonica presso varie emittenti locali, ha condotto il programma Raisteronotte. Ha scritto per alcune riviste specializzate, tra le quali il Mucchio Selvaggio

Ida Tiberio

Written by

Nata a Genova in tempi remoti. Speaker radiofonica presso varie emittenti locali, ha condotto il programma Raisteronotte. Ha scritto per alcune riviste specializzate, tra le quali il Mucchio Selvaggio

You may also like...

Lascia un commento!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.