Vagabon - Vagabon | Recensione Tomtomrock
Nonesuch - 2019

Recensione: Vagabon – Vagabon

Dal Camerun a New York il giovane talento di Vagabon

Vagabon - Vagabon | Recensione Tomtomrock

Nonesuch – 2019

Laetitia Tamko, aka Vagabon, classe 1994, è una cantautrice camerunense con tutte le carte in regola per lasciare un segno. Vagabon si trasferisce a New York, con la famiglia, all’età di tredici anni e nel 2017 realizza un primo album che non passa inosservato nell’ambito indie statunitense. Infinite Worlds è un ottimo inizio all’insegna del rock cantautoriale ben accolto da pubblico e critica. Ci si aspettava un seguito nel solco del debutto, ma a sorpresa la nostra già al secondo appuntamento sterza decisamente e cambia orizzonte.

Vagabon 2019

Il nuovo lavoro, intitolato proprio Vagabon, è infatti un sorprendente gioiello elettro-pop ricchissimo di riferimenti allineati nel corso di dieci brani e 35 minuti appena di durata. A rubare la scena è la voce di Vagabon che si arrampica perfettamente su un pentagramma manipolato ad hoc per le sue potenzialità. Occorre comunque aggiungere che il disco nel suo insieme non manca certo di un’originalità dal sapore artigianal-modernista. Vagabon suona, canta, arrangia e imbastisce sonorità avant-pop sintetiche e spontanee abbozzando un discorso che, ulteriormente sviluppato, potrebbe sorprendere.

Le nuove canzoni

L’album avrebbe dovuto intitolarsi Every Woman che, ispirato alla poesia di Nayyra Waheed, è anche il titolo di uno dei brani più intensi dell’intero lavoro. Ogni episodio di Vagabon rappresenta un capitolo a sé stante e fa parte di un’interessante cassetta degli attrezzi che la giovane artista sta imparando a usare. Non manca niente. Dai
souvenir africani evocati nella splendida ballata In A Bind, che rimanda volutamente agli arpeggi di Ali Farka Tourè, alla dance garbata, in stile XX, di Water Me Down. Per finire una nota di merito va a Full Moon In Gemini, che apre le danze e viene ripresa alla fine da Sader Massarweh: una canzone perfetta in entrambe le versioni.

E ora?

Sarà la fatidica terza prova a dimostrare se la direzione intrapresa da Vagabon costituirà la definitiva consacrazione? Tomtomrock attende piuttosto fiducioso.

Vagabon - Vagabon
7,8 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Mauro Carosio

Written by

Ha suonato con band punk italiane ma il suo cuore batte per il pop, l’elettronica, la dance. Idolo dichiarato: David Byrne. Fra le nuove leve vince St. Vincent.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.