scisma mr. newman

SCISMA – MR. NEWMAN (Woodworm – 2015)

 scisma mr. newman

di Francesca Bassani

C’era una band, negli anni ’90, alla quale sono rimasta sempre, sempre legata. Sarà perché tutto il fermento musicale italiano di quel decennio me lo sono vissuto in piena adolescenza, sarà perché ce n’era di roba di qualità, eccome. (Tanto che la maggior parte dei protagonisti di allora, ancora sono sulle scene – qualcuno per fortuna, altri un po’ meno!)
Gli Scisma sono uno di quei gruppi che, negli anni, ho continuato ad ascoltare quasi costantemente. Ho amato e seguito sin dall’inizio anche i lavori da solista di Paolo Benvegnù. Insomma, questa “reunion” un po’ mi spaventava. Un bel po’, a esser sincera. Cercando di superare le paure, però, mi sono messa all’ascolto…
Un perfetto mix fra ciò che erano gli Scisma e ciò che è diventato, in “solitudine”, Benvegnù. Questo, davvero, è Mr Newman. Introduzione e presentazione migliori per l’EP omonimo pubblicato dall’etichetta aretina Woodworm non poteva esserci. Il primo brano restituisce il quadro del percorso della band dall’inizio della loro carriera ad oggi, richiamando le sonorità di un tempo, attualizzandole. Appena inizia Neve E Resina, ci si scioglie e ci si abbandona completamente alla sua delicatezza e alla sua dolcezza. Il brano che più mi ha colpito e che, probabilmente, più mi resterà dentro. Un po’ debole Darling Darling!, scorre senza lasciare troppo il segno. E glielo perdoniamo, perché subito dopo parte quella Musica Elementare che, come premesso dal titolo, è di una divertente e meravigliosa semplicità. Testo apparentemente semplice e, appunto, elementare che però con quel “Perché io non sono che una parte di me/ Perché tu conosci solo parte di me” rimette in discussione tutto ciò che era sembrato inizialmente. Metafisici e Stelle, Stelle, Stelle chiudono l’EP e lo fanno mettendo in evidenza l’abbassarsi delle ottave delle voci, l’aumentare della profondità dei testi, il migliorare – se possibile – con il passare del tempo. È un po’ come se le sonorità degli anni ’90 avessero trovato una nuova casa e una nuova ragion d’essere in questo 2015.
Adesso, l’unico rammarico, è quello di non aver assistito a nessuno dei pochissimi live che gli Scisma hanno tenuto nel mese di ottobre. Speriamo che tornino in giro, magari l’estate prossima, così potrò celebrare i 20 anni dalla prima volta che li ho visti, nel 1996 ad Arezzo Wave…

9/10

 httpv://www.youtube.com/watch?v=m8EqrSCOCp4

Neve e Resina

print
tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.