Tame Impala Currents

TAME IMPALA – CURRENTS (Modular Recordings – 2015)

Tame Impala Currents

di Marina Montesano

“Dicono che le persone non cambiano mai, ma è una stronzata: cambiano”. Anche se Yes I’m Changing parla di una relazione affettiva, il verso si potrebbe applicare bene alla musica dei Tame Impala, sinora leader della nuova psichedelia, che con Currents si allontanano radicalmente, almeno quanto alle scelte stilistiche, dal modello che li ha imposti negli ultimi anni. Non una decisione facile, visto il successo del precedente Lonerism, soprattutto se dettata da motivazioni che parrebbero occasionali. Dice infatti Kevin Parker, mente della band, che l’ispirazione per il nuovo disco gli è venuta mentre era in auto, a Los Angeles, con qualche allucinogeno in corpo, ed ha ascoltato casualmente i Bee Gees dell’era disco. Le prime note di Currents sembrerebbero confermare pienamente: Let It Happen si apre infatti con tastiere che molto ricordano quelle di You Should Be Dancing, ed è certamente il brano che sta a Currents come Elephant stava a Lonerism. E per continuare nei paralleli, il soul-r’n’b della lentissima Love/Paranoia potrebbe essere la nuova How Deep Is Your Love.

httpv://www.youtube.com/watch?v=odeHP8N4LKc

Let It Happen

In realtà, Currents ci pare un disco molto più ragionato, nel quale non ci sono solo i Bee Gees. Certo, le chitarre sono quasi assenti o comunque spinte verso il fondo, dunque la psichedelia prog-rock di Elephant sembra sparita completamente, sostituita da un suono di tastiere ben diverso. Volutamente o meno, in Currents è presente un forte richiamo anche al cosiddetto “French touch”, tipo Phoenix e Air, per intenderci, ad esempio in brani come The Less I Know The Better e Disciples. Nelle ballate come la già citata Yes I’m Changing e la bellissima ‘Cause I’m A Man (“Perché sono un uomo, donna, non sempre penso prima di agire”) sono invece forti gli echi della West Coast. Tutte queste possibili infuenze in Currents sono amalgamate in modo particolarmente felice, va detto. Difficile invece dire se il nuovo corso piacerà ai vecchi fans psichedelici: se per psichedelia non si intende solo uno stile musicale, quanto piuttosto uno stato, allora Currents rientra ancora nel genere; inoltre la voce di Parker, lieve e perennemente in falsetto, sembra anche più adatta a questa nuova dimensione. Comunque un disco coraggioso, nonché perfettamente riuscito.

8,5/10

httpv://www.youtube.com/watch?v=hefh9dFnChY

‘Cause I’m A Man

print

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.