vampire-weekend-modern-vampires-of-the-city custom-

VAMPIRE WEEKEND – MODERN VAMPIRES OF THE CITY (XL – 2013)

vampire-weekend-modern-vampires-of-the-city custom-

I Vampire Weekend al terzo disco.

Meno “etnici” che sull’omonimo disco d’esordio, più diretti che sul secondo Contra, ecco tornare i Vampire Weekend con un terzo disco di puro indie-pop; accattivante, vario ed eclettico, Modern Vampires of the City è un disco che piacerà a partire dalla copertina: una bella foto di New York avvolta nello smog. La musica che si ascolta nei suoi dodici brani è però prevalentemente limpida e solare, sia quando accelera il ritmo (Diane Young, Everlasting Arms), sia nei suoi momenti più sognanti (Obvious Bicycle, Hudson, Young Lion).

 

Il Paul Simon di Graceland resta anche qui un punto di partenza e di riferimento importante (in Unbelievers in modo evidente, altrove più sottilmente). Tutto perfetto, insomma, forse anche troppo: i Vampire Weekend sono carini e la loro musica è intelligente, però alla lunga rischia di suonare leggermente soporifera.
6,9/10

print

Marina Montesano

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. Condividerla con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.