Weezer The White Album

WEEZER – WEEZER (WHITE ALBUM) (Atlantic / Crush Music– 2016)

 Weezer The White Album

Rivers Cuomo e i suoi Weezer raccontano le spiagge californiane da un punto di vista nerd

di Antonio Vivaldi

-Sul serio  ti chiami Rivers?
– Si, per via dei due fiumi di New York, l’Hudson e l’East River, e di due famosi giocatori italiani di soccer  che si chiamavano Riva e Rivera.
– Sì, sì. Ci credo proprio. E faresti il musicista? Con quella faccia da broker vegano?
-Certo. Il mio gruppo si chiama Weezer.
-Ah, figo. Come Deezer con una lettera cambiata. Io cerco sempre la musica su Deezer. Però allora Scrotify sarebbe stato più forte come nome, che dici?
– Ma nooo! I Weezer esistono da molto prima di Deezer e Spotify. 
– Sentimi bene, Rivers o come ti chiami per davvero. Sei carino anche se non racconti tutte queste palle… 

Un po’ di tempo fa Rivers Cuomo, mente e cuore dei Weezer, ha inserito il proprio profilo sulla app di incontri Tinder e ha elaborato l’esperienza in questo decimo album del gruppo; album ancora una volta eponimo e, ancora una volta,  associato al colore dominante della copertina, che qui è il bianco. Il White Album dei Weezer ha per forza di cose atmosfere ’60, ma richiama più i Beach Boys che non i Beatles, oltre a recuperare gli stessi Weezer degli esordi (‘Album Blu’ – 1994) con uguale talento melodico pop ma chitarre più pacate. Resta invariata l’attitudine goffa, un po’ naturale un po’ voluta, che è poi la caratteristica che  rende adorabili Cuomo e compagni: si può essere delle star ‘alternative’, addirittura dei punti di riferimenti esistenziali, mantenendo l’aria di quelli che a Venice Beach sono capitati per sbaglio sia per l’abbronzatura che per la scolpitura dei muscoli. L’album suona di primo acchito un po’ uniforme, salvo svelare ad ascolti successivi diversi guizzi intriganti e una sorta di alternanza fra  pezzi da spiaggia e altri da pausa sotto le palme per evitare scottature della pelle o del cuore. Alla fine per il nostro Rivers pare prevalere la seconda situazione, mentre a noi resta la sensazione di uno dei dischi più umani e simpatici degli ultimi tempi.  

-Ehi, ho trovato per davvero i Weezer su Deezer e ho scoperto che il leader sei davvero tu, Rivers Cuomo! Rivers, Rivers, dove sei andato?   (*)

7/10

httpv://www.youtube.com/watch?v=nGyBIQjU2Lk

King Of The World

(*) A titolo di cronaca va detto che Cuomo sostiene di non essere mai  andato oltre gli scambi epistolari nel corso delle sue esperienze con Tinder.

You may also like...

Lascia un commento!