Cat Power - Black | Traduzione testo Tomtomrock
Illustrazione di Alberto Valgimigli

Traduzione testo: Cat Power – Black

Cat Power – Black.

Con l’album Wanderer Cat Power è ritornata al folk e all’intensità dei suoi dischi migliori. Intensità ben presente anche nel testo di Black, dove arcaiche immagini di morte avvolgono una storia di tossicodipendenza tragicamente contemporanea. 

Cat Power - Black | Traduzione testo Tomtomrock

Illustrazione di Alberto Valgimigli

La Grande Faucheuse
La Grande Faucheuse
La Grande Faucheuse
La Grande Faucheuse
La Grande Faucheuse
La Grande Faucheuse

La Morte personificata
La Morte personificata

Angelo della Morte

Lasciate che vi racconti una storia a proposito del Nero
Quell’unico ricordo e chi me lo ha tirato in faccia
Lui ci stava, e così mi sono fatta un giro
Era quello che si sapeva muovere meglio
Così ho seguito il suo consiglio
Appena due secondi
Se avessi saputo che mi avrebbe trattata così
Sì sì, appena due secondi
Come potevo sapere che mi avrebbe ridotta così?

Aveva uno sguardo vuoto, gli occhi come un letto
Io ero lì, bastava prendermi
Ho gettato via il cappotto e lui, come una volpe, mi ha detto
Chi è che ti sta guardando?
Chi era il bravo bambino quando Dio si occupava di te?
Chi, chi ne verrà fuori?
Come potevo sapere che ti avrebbe fatto questo?

Ha fatto la sua mossa, e io ci sono stata fino in fondo
Continuavo a pensare di cavarmela con un po’ di fortuna
Io l’avrei presa, lui mi avrebbe aiutato
Aspetta, lasciami prendere fiato
E’ il Nero, se riesci a essere all’altezza
Ero uno che credeva nel peccato, ha detto
Penso di conoscerlo bene

Ehi, ehi, chi ti sta guardando?
Chi era un bravo bambino quando Dio si occupava di te?
Ehi ehi, chi se la caverà?
Come potevo sapere che ti avrebbe fatto questo?

Adesso è morto, una volta era un mio amico
Ha fatto le scale di corsa per difendermi – mi ha salvato
Mi ha infilato nella vasca da bagno piena di ghiaccio e mi dato un ceffone
Una lattina di coca-cola giù per la gola
Ci è entrata quasi tutta la sua mano – stavo morendo
All’inizio ero quasi divertita, mai stata così vicina alla morte
Ma quando la luce bianca si è spenta
Ho capito che la morte stava entrando in scena

L’avessi saputo ti avrei detto
Di tenere a bada i guai, ti avrei detto
Che saresti stato il prossimo a finirci dentro.
E’ lì che esci di testa, è il Nero
Angelo della Morte
Ehi, chi è che ti sta guardando?
Chi sarà un bravo bambino ora che io mi sto occupando di te?
Ehi, chi ce la farà?
Come potevo sapere che il Nero sarebbe passato da me a te?

Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte
Angelo della Morte

print

Giornalista musicale di pluriennale esperienza, ha collaborato con Rockerilla, Musica!, XL e Mucchio Selvaggio. Ha tradotto per Giunti i testi di Nick Cave, Nick Drake, Tom Waits, U2 e altri. E’ autore di monografie dedicate a Oasis, PJ Harvey e Cranberries e del volume “Folk inglese e musica celtica”. E’ stato uno dei curatori della riedizione, nel 2017, degli album di Rino Gaetano. Fa parte della giuria del Premio Piero Ciampi. Si occupa di eventi di vario tipo dedicati alla musica rock.

Antonio Vivaldi

Written by

Giornalista musicale di pluriennale esperienza, ha collaborato con Rockerilla, Musica!, XL e Mucchio Selvaggio. Ha tradotto per Giunti i testi di Nick Cave, Nick Drake, Tom Waits, U2 e altri. E' autore di monografie dedicate a Oasis, PJ Harvey e Cranberries e del volume "Folk inglese e musica celtica". E' stato uno dei curatori della riedizione, nel 2017, degli album di Rino Gaetano. Fa parte della giuria del Premio Piero Ciampi. Si occupa di eventi di vario tipo dedicati alla musica rock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.