vignola

A SCUOLA DA JOHN VIGNOLA – 5: INCONTRI CON UOMINI PIU’ O MENO STRAORDINARI – parte seconda

vignola

John Vignola (Radio Due, Vanity Fair, Il Mucchio) ritorna a raccontare i suoi incontri con uomini e donne variamente  straordinari del mondo della musica.

 “Santa Monica, California, anno 2001. Tom Waits arriva a bordo di un Range Rover completamente annerito dal fango. Scende e anche lui è completamente annerito dal fango. Io avevo appena subito uno scossone sentimentale e, insomma, dopo aver parlato ovviamente  di musica,  passiamo ai discorsi sul mondo femminile. Lui mi consola (“that girl doesn’t deserve you,” detto dalla SUA voce…) e anch’io mi cimento con qualcosa di consolatorio, anche se lui non sembra averne troppo bisogno. Poi Tom mi propone di rivederci in serata, aggiungendo che mi avrebbe presentato un’amica. Ho ancora delle foto con questa donna che all’epoca aveva vent’anni più di me e, insomma… non è stata una serata delle più divertenti. Però è come se mi fossi trovato dentro a una delle canzoni di Tom Waits, che non è una soddisfazione da poco.

tom waits

Ho raccontato, in una puntata precedente, che io tendo a muovere a compassione l’intervistato famoso e questo finisce spesso per creare una sorta di empatia fra me e lui/lei. A volte quest’empatia produce risultati esilaranti e può capitare che in questa mia faccia da compatire qualcuno veda addirittura quella di un amico. Un esempio: siamo sempre a inizio secolo e mi capita di intervistare Tori Amos che, attenzione, non avevo mai incontrato prima. Lei arriva e mi dà un bellissimo bacio, purtroppo solo sulla guancia. Mi dice anche, chiamandomi per nome:  “Ehi John, non perdiamoci di vista; adesso resto un po’ in Italia, magari ci si incontra. E, mi raccomando, salutami Claude”. Io farfuglio che non conosco questo Claude, ma comunque l’intervista è tutta un ammiccamento meraviglioso che, peraltro, non ha seguiti di alcun tipo. Qualche anno dopo incontro di nuovo Tori Amos e mi aspetto di essere baciato e abbracciato. Invece lei non mi considera minimamente. Che si fosse offesa per la volta precedente? Chissà”.

tori amos

print
tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.