Dylan Dog - Speciali Vasco Rossi

Dylan Dog e l’omaggio a tre canzoni-simbolo di Vasco Rossi.

Articolo: Dylan Dog - Speciali Vasco Rossi

Tra le pubblicazioni che troviamo in edicola per alleviare le lunghe ore in spiaggia (o in un altro luogo qualsiasi delle vacanze) fa piacere scoprire un’interessante novità, che mischia musica pop  e fumetto.  L’editore specializzato Bonelli pubblica, a breve distanza tra di loro,  tre albi speciali di Dylan Dog,  il  fumetto dedicato all’horror e al mistero che tiene compagnia agli appassionati da ben  trentacinque anni.

Sally / Albachiara / Jenny

Ciò che attrae l’interesse di Tomtomrock è la dedica di questi tre numeri speciali ad altrettante canzoni di Vasco Rossi: Sally, Albachiara e Jenny. Questi sono anche i titoli delle storie dell’”indagatore dell’incubo” che, diciamolo subito, sono molto  liberamente ispirate alle canzoni del rocker di Zocca. L’adattamento alle atmosfere buie e misteriose di Dylan Dog è infatti prevalente rispetto ai testi delle canzoni, ma comunque il connubio funziona più di quanto ci si aspetti. Tutte le storie, così come le canzoni, vertono su personaggi femminili e, appropriatamente, sono sceneggiate da tre donne, Paola Barbato (Sally) Gabriella Contu (Albachiara)  e Barbara Baraldi (Jenny). I disegni invece sono affidati a tre autori maschi, nell’ ordine: lo storico e bravissimo disegnatore della serie, Corrado Roi, poi due collaboratori più recenti, Sergio Gerasi e Davide Furnò.

Vasco Rossi si rivela negli Speciali Dylan Dog

Il valore aggiunto di questa operazione sono le interviste e i commenti degli artisti coinvolti, contenuti  molto interessanti per conoscere meglio  queste due arti, musica pop e fumetto, spesso tacciate di secondarietà. Inoltre le parole di Vasco Rossi, nella lunga intervista che si dipana nelle tre pubblicazioni, appaiono  decisamente sincere, rivelando aspetti conosciuti ed altri inediti del cantautore emiliano.

Dylan Dog - Speciali Vasco Rossi

Nell’intervista Rossi ammette le sue contraddizioni e si meraviglia del suo  successo. Eccone alcuni passi: “Altezze vertiginose… valli di solitudine… dalle quali esco sempre in piedi” oppure: “Io amo le donne, stimo la donna e mi piace la femmina” o “Lo spettro che si aggira oggi nel mondo  è quello del populismo” e così via, in un bilancio  piuttosto sereno di (quasi) fine carriera. I primi due albi sono già usciti, ma ancora disponibili, Jenny uscirà a fine agosto; per quanto riguarda le canzoni di Vasco, quelle ci saranno per sempre…

print

Recensore di periferia. Istigato da un juke-box nel bar di famiglia, si cala nel mondo della musica a peso morto. Ma decide di scriverne  solo da grande, convinto da metaforici e amichevoli calci nel culo. Scrive così così, disegna anche peggio, come si capisce qui: www.fausto-meirana.tumblr.com

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.