Recensione: Badge Époque Ensemble - Self Help
Telephone Explosion - 2020

Recensione: Badge Époque Ensemble – Self Help

Rinnovamento totale per i Badge Époque Ensemble in Self Help.

Recensione: Badge Époque Ensemble - Self Help

Telephone Explosion – 2020

Dopo l’album omonimo del 2019 (ma registrato tra ili 2017 e il 2018) e l’EP del dicembre scorso, i canadesi di Toronto Badge Époque Ensemble, abbandonano infine il poco fertile pantano del post-rock progressive. Per chi non ama le etichette significa che sono decisamente diminuite le lunghe suite strumentali senza uscita, in favore di una presenza vocale decisamente maggiore e di una molteplicità di colori musicali.

Un disco di qualità notevole

Non che il suono dei Badge Époque Ensemble in Self Help sia così snaturato: ma fin dall’apertura di Sing a Silent Gospel, il bellissimo inizio che ad alcuni evocherà i Traffic di John Barleycorn, viene equilibrato dalle voci di Meg Remy (U.S. Girl) e Dorothea Paas che si sciolgono nel lungo assolo di chitarra di Chris Bezant, in puro stile psichedelico. È pur vero che fin dall’inizio nel gruppo del tastierista Maximilian ‘Twig’ Turnbull (alias Slim Twig), c’è sempre stata la presenza del flauto di Alia O’Brien; ma prima era utilizzato in una prospettiva decisamente anni ‘70, mentre adesso, con l’aggiunta del sax della solida Karen Ng, il profumo di jazz è decisamente aumentato, tanto da rendere anche i dieci minuti e cinquantotto di Birds Fly Through Ancient Ruins un viaggio affascinante e misterioso.

 

La funkeggiante Unity (It’s Up To You) è caratterizzata dalla voce di James Baley così come Just Space For Light da un’altra ospite illustre, la cantautrice Jennifer Castle. Perennemente in sospeso tra psichedelia e pop, ma con a tratti la grazia di un vecchio disco dei Tuxedo Moon, l’Ensemble alla fine decide di non decidere, privilegiando la varietà in vece dell’ortodossia. Salvo nella conclusiva Extinct Commune, in cui il romanticismo minimale sconfina dalle parti dei Pink Floyd di The Great Gig in the Sky. Omaggio o influsso, decidete voi, ma il disco resta davvero notevole.

Badge Époque Ensemble - Self Help
8,6 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Written by

Da ragazzo ho passato buona parte del mio tempo leggendo libri e ascoltando dischi. Da grande sono quasi riuscito a farne un mestiere, scrivendo in giro, raccontando a Radio3 e scegliendo musica a Radio2. Il mio podcast jazz è qui: www.spreaker.com/show/jazz-tracks

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.