Gillian Welch & David Rawlings - All The Good Times
Acony Records - 2020

Recensione: Gillian Welch & David Rawlings – All The Good Times

Gillian Welch, David Rawlings e l’arte della cover.

Gillian Welch & David Rawlings - All The Good Times

Acony Records – 2020

 

Il duo formato da Gillian Welch e David Rawlings esiste da due buoni decenni (se non sbaglio da Revival del 1996), tuttavia questo è il primo disco che viene  accreditato alla coppia fin dalla copertina. Sembra  che ciò  sia dovuto all’alternanza rigorosa dei due alla voce solista. All The Good Times è un disco dedicato alle cover version, attività  che i Nostri esprimono con continuità dal vivo, ma molto meno nei dischi.

Cosa si ascolta in All The Good Times

La scaletta è nata con la compagnia ronzante di un registratore a bobine, ed è oltremodo interessante. Comprende alcuni  tradizionali uniti ad  una carrellata di  omaggi. Dal grande Norman Blake viene Ginseng Sullivan, mentre Oh Babe It  Ain’t No Lie è un brano di Elizabeth Cotten, più volte ripreso dai Grateful Dead per iniziativa di Jerry Garcia. C’è anche un brano perfetto per l’esecuzione a due, ovvero Jackson, il brano di Jerry Leiber portato alla notorietà da Johnny Cash e June Carter.

 

Ma non finisce qui, perché ad alzare il livello ci sono due titoli firmati  Bob Dylan: una è la conosciutissima Señor, da Street Legal, mentre l’altra è la bella Abandoned Love, che non trovò spazio su Desire, misteriosamente. I due brani sono entrambi curati da Rawlings, che sembra un po’ soffrire sulla prima, ma risulta perfettamente in bolla sulla seconda.  Encomiabile l’omaggio allo scomparso John Prine, ovvero la ripresa di Hello In There, tuttavia  la versione che ascoltiamo tradisce un filo di troppo la  linea melodica di un brano molto amato.

Un momento di transizione per Gillian Welch & David Rawlings?

Come sempre i due viaggiano affiatati nel solco di una  tradizione in movimento, però, come  molti dischi di questo genere, anche All The Good Times  rappresenta un momento di transizione, giustificato dal particolare momento storico. Aspettiamo Gillian e Dave per il seguito al riuscitissimo The Harrow And The Harvest, opera che risale, ormai, a ben nove anni fa. Frattanto esce, a nome Welch, ma con i due in copertina, un poderoso volume antologico in box che raccoglie 48 canzoni perdute, dal titolo Boots n.2 – The  Lost Songs, vol.1.

Gillian Welch & David Rawlings - All The Good Times
7,5 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Fausto Meirana

Written by

Recensore di periferia. Istigato da un juke-box nel bar di famiglia, si cala nel mondo della musica a peso morto. Ma decide di scriverne  solo da grande, convinto da metaforici e amichevoli calci nel culo. Scrive così così, disegna anche peggio, come si capisce qui: www.fausto-meirana.tumblr.com

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.