Recensione: Jungle - Loving in Stereo

Josh Lloyd-Watson e Tom McFarland – ovvero i Jungle – tornano con Loving in Stereo.

Josh Lloyd-Watson e Tom McFarland si conoscono dall’età di dieci anni (cioè 22 in tutto) e fanno musica praticamente da allora. I Jungle sono loro, anche se in Loving in Stereo (Caiola) per la prima volta vede la collaborazione di altri artisti. Ma la musica non è una somma algebrica e, in questo caso, anche aggiungendo altri fattori, il risultato non cambia. Chi ha amato l’originale miscela musicale dell’omonimo debutto del 2014 (e magari è rimasto un po’ deluso dal successivo For Ever del 2018), ritroverà il magico equilibrio fatto di  influenze soul, funk e disco.

Un suono vintage ma non troppo

Il loro magma sonoro riesce sempre, miracolosamente, a restare in equilibrio tra echi vintage (Keep Moving), contemporaneità (Romeo, dove c’è uno dei due featuring dell’album con il rapper Bas) e un’originale propensione al futuro (Fire). Ascoltare la loro dance elettronica equivale a immergersi in un caleidoscopio tridimensionale. Ogni brano è un piccolo specchietto nel quale riflettersi, ritrovandosi nei piccoli oggetti colorati che formano la nostra memoria. Da qui la perenne sensazione di déjà entendu: anche per merito degli autocampionamenti, linee melodiche e strumentali registrate con un tempo o una tonalità diverse e poi trasformate. L’idea – raccontano – era di far suonare l’album come se avessero campionato vecchi dischi, senza però averlo effettivamente fatto.

 

La scelta di non far durare alcun brano più di quattro minuti (forse in attesa degli inevitabili remix), regala compattezza a un progetto che si potrebbe ascoltare senza soluzione di continuità; anche se a volta resta l’amaro in bocca (Bonnie Hill), perché si vorrebbe che la canzone durasse ancora. A chiudere il disco, lo space funk di Can’t Stop the Stars, un omaggio ai dimenticati Crown Eights Affair (prima o poi qualcuno li riscoprirà?), in cui il programma del duo londinese è chiaramente esplicitato: I wanna be young and free / All I wanna be dancing is free. Se avete intenzione di dissentire, questo non è il disco per voi.

Jungle - Loving in Stereo
7,5 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Da ragazzo ho passato buona parte del mio tempo leggendo libri e ascoltando dischi. Da grande sono quasi riuscito a farne un mestiere, scrivendo in giro, raccontando a Radio3 e scegliendo musica a Radio2. Il mio podcast jazz è qui: www.spreaker.com/show/jazz-tracks

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.