Lido Pimienta -Miss Colombia
Anti - 2020

Recensione: Lido Pimienta – Miss Colombia

E verso il finire dell’anno… scusa il ritardo Lido Pimienta!

Lido Pimienta -Miss Colombia

Anti – 2020

Probabilmente il 17 aprile, giorno in cui è uscito Miss Colombia, eravamo alle prese col primo lockdown. Impauriti e increduli rispetto a quanto stava succedendo ci siamo lasciati sfuggire questa vera chicca dell’anno che volge al termine. All’interno di un certo ambito sonoro, Lido Pimienta non è un nome nuovo. Nel 2017 vince il Polaris Mercury Prize con l’album La Papessa facendosi notare per uno stile che oggi si conferma originale e primigenio. Lido Maria Pimienta Paz unisce cumbia, ritmi latino-americani ed elettronica con un’ottima capacità di sintesi tra antico e moderno in un lavoro che non lascia indifferenti.

La storia di Miss Colombia

Miss Colombia  sbalordisce, e a tratti entusiasma, al primo ascolto. Lido Pimienta si rivolge alla madre terra come a un amante tradito e abbandonato. Il titolo si ispira a una famosa gaffe: nel 2015 una concorrente colombiana viene annunciata come Miss Universo dell’anno. Il presentatore si accorge di un errore e poco dopo la corona viene passata alla sfidante filippina. L’intero disco non usa mezzi termini per denunciare corruzione e disuguaglianze che affliggono la Colombia. Lido Pimienta, che oggi vive in Canada, ha registrato parte del disco a Cartagena, città colombiana simbolo della ribellione contro la schiavitù già a fine ‘600.

Le canzoni di Miss Colombia

Miss Colombia ha un impianto quasi teatrale. Si apre in sordina con Para Transcribir, un brano dai toni minimalisti che scorre su una piacevole linea melodica che ripresa e ampliata nel finale. Si prosegue con uno dei momenti migliori: Eso Que Tu Haces è il manifesto di Miss Colombia. È qui che il compendio proposto da Lido Pimienta si esprime al meglio passando con bizzarra disinvoltura dalla cumbia più originale a una ritmica elettronica a tratti jazzata. Si prosegue piacevolmente trasportati da sonorità insolite fino a No Pude, dove la base elettronica decisa e marcata sostiene una melodia che a tratti prende in prestito il ritornello dell’evergreen statunitense My Favourite Things. Nada e Pelo Cucu recuperano la tradizione riproponendola alleggerita quasi come una ricerca etnografica.

 

Miss Colombia è la valida alternativa alla musica latina che tira di più al momento e Lido Pimienta, con il suo aspetto da nuova icona queer (la copertina è emblematica), sembra ben intenzionata a lasciare un segno. Scordiamoci quindi i molesti reggaeton e i vari Maluma. Qui si fa sul serio e il risultato si sente. Alla prossima!

Lido Pimienta – Miss Colombia
8,2 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Written by

Ha suonato con band punk italiane ma il suo cuore batte per il pop, l’elettronica, la dance. Idolo dichiarato: David Byrne. Fra le nuove leve vince St. Vincent.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.