Soccer Mommy - Sometimes, Forever

Soccer Mommy e il suo terzo album Sometimes, Forever

La recensione del precedente Color Theory si concludeva auspicando per Soccer Mommy un’esistenza più serena. Va detto subito che Sometimes, Forever (Loma Vista) non ci fa ritrovare Sophie Allison (questo il vero nome) troppo sorridente. Ecco alcuni temi delle canzoni: in Still si parla di autolesionismo, Darkness Forever è ispirata alla poetessa suicida Sylvia Plath e Following Eyes propone un autoritratto desolante: “Sono stata inghiottita nella notte che mi attira come la fiamma attira la falena”. Però succede anche qualcosa di diverso: With U è una canzone d’amore felicemente onnicomprensivo e Unholy Affliction porta il discorso sul mondo dello comunicazione e dello spettacolo (le considerazioni al riguardo sono negative, ma è già un allargamento verso l’esterno).

Daniel Lopatin: il produttore giusto per Soccer Mommy e Sometimes, Forever

Un allargamento più significativo – e comunque sintomatico di una disponibilità al cambiamento – riguarda la parte musicale. Qui molto merito va alla mano sapiente di Daniel Lopatin, noto anche come Oneohtrix Point Never e di recente collaboratore di The Weeknd in Dawn FM. Lopatin è bravo nell’agire con modalità diverse a seconda dei casi e sempre in modo simpatetico. Dove sceglie di restare nel campo della canzone d’autore d’ispirazione anni ‘90 inserisce lievi tocchi elettronici che creano un’atmosfera atemporale (Fire in the Driveway, Still), dove decide di cambiare le carte in tavola rispetto al passato di Soccer Mommy dà vita a una dimensione che sa di new wave inglese, cupa eppure incisiva (Darkness Forever, Following Eyes) e comunque in sintonia con lo stato d’animo della musicista. Anche altrove Lopatin trova sempre il tocco giusto, come la chitarra elettrica che entra in scena a metà di newdemo o i pochi fronzoli indie rock dell’arioso singolo Shotgun.

Il mondo e il futuro di Soccer Mommy

Ecco dunque che, con la compagnia giusta, Soccer Mommy si lascia un po’ andare e andando trova strade nuove per le sue melodie (spesso piuttosto belle e solo qualche volta cantautorialmente risapute). Detto questo, non resta che reiterarle l’invito a trovare strade nuove (e più serene) anche umanamente. Ma è anche vero – forse –  che, come diceva un noto romanziere, la serenità se uno non ce l’ha mica se la può dare.

Soccer Mommy - Sometimes, Forever
7,7 Voto Redattore
Voto Utenti 0 (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Giornalista musicale di pluriennale esperienza, ha collaborato con Rockerilla, Musica!, XL e Mucchio Selvaggio. Ha tradotto per Giunti i testi di Nick Cave, Nick Drake, Tom Waits, U2 e altri. E' autore di monografie dedicate a Oasis, PJ Harvey e Cranberries e del volume "Folk inglese e musica celtica". E' stato uno dei curatori della riedizione, nel 2017, degli album di Rino Gaetano. Fa parte della giuria del Premio Piero Ciampi. Si occupa di eventi di vario tipo dedicati alla musica rock.

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.