Recensione: Scott Matthew - Adorned
Glitterhouse Records - 2020

Recensione: Scott Matthew – Adorned

Adorned è il nuovo progetto di Scott Matthew.

Recensione: Scott Matthew - Adorned

Glitterhouse Records – 2020

Il ritorno del barbuto Scott Matthew non è, in realtà, un nuovo disco. Con Adorned il cantautore australiano ha deciso di rivisitare alcune canzoni del suo repertorio, rivestendole di nuovi arrangiamenti. Per fare questo si è appoggiato alle sapienti manopole del produttore Jens Gad, un tedesco di origini danesi che lavora a Los Angeles.

Da Unlearned al nuovo disco

Per quanto ne sappiamo, qui a TomTomRock, il miglior progetto di Matthew è ancora il suo intenso disco di cover Unlearned dove venivano de-costruiti molti famosi brani pop, dai Bee Gees a Whitney Houston (aggiungiamo che di recente Matthew ha anche interpretato la Do You Really Want To Hurt Me? dei Culture Club). In questo caso il cantautore si reinventa pescando dalla sua completa discografia. Un brano proviene dall’omonimo debutto; ben quattro da (prendete un respiro lungo…) There Is An Ocean That Divides, And With My Longing I Can Charge It, With A Voltage That’s So Violent, To Cross It Could Mean Death; uno da Gallantry’s Favorite Son, quindi la title track di This Here Defeat e tre brani dal recente Ode To Others.

 

Tra questi ultimi c’è il pregnante The Wish, scritto sull’onda emozionale provocata dall’attentato di Orlando (Florida). Il tragico evento, nella notte tra l’11 e il 12 giugno 2016, provocò una cinquantina di morti e moltissimi feriti tra le persone che affollavano il night club Pulse.

Gli arrangiamenti di Scott Matthew su Adorned

Si può dire che il grosso del lavoro è stato fatto operando sulle ritmiche e i suoni  elettronici. Una buona scelta, perché i brani di Matthew risentono a volte di una certa ripetitività. Probabilmente c’è stato anche un buon lavoro sulla voce, e il vibrato che la caratterizza è stato valorizzato (pur usando la traccia originale). L’artigianato dei nostri tempi crea un disco avvolgente, ammantato di un sound piacevolmente retrospettivo. In alcuni casi ricorda pure un certo pop-soul californiano, quello di  Michael McDonald o di certe produzioni del grande Tommy LiPuma.

Scott Matthew - Adorned
7,2 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Written by

Recensore di periferia. Istigato da un juke-box nel bar di famiglia, si cala nel mondo della musica a peso morto. Ma decide di scriverne  solo da grande, convinto da metaforici e amichevoli calci nel culo. Scrive così così, disegna anche peggio, come si capisce qui: www.fausto-meirana.tumblr.com

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.