Eels CautionaryTales Cover

EELS perform THE CAUTIONARY TALES OF MARK OLIVER EVERETT (E Works Records – 2014)

Eels CautionaryTales Cover

di Renato ‘Campominato’

“I’m not knocked out, but I’m on the ropes” cantava l’anno scorso Mr E, in un momento della vita in cui sentiva l’esigenza di esaminare in maniera minuziosa le proprie esperienze con l’obiettivo di trarre insegnamento dai propri “trials and errors”, come li definisce. In questi Cautionary Tales ci troviamo di fronte un Mark Oliver Everett in gran forma, che ripercorre episodi molto duri della propria esistenza (da dove vengo, dove mi trovo, dove sono diretto, così ha intitolato i brani all’inizio, al centro e alla fine dell’album), idealmente guidato dall’influenza che ha avuto su di lui, fin dall’adolescenza, l’album Plastic Ono Band di John Lennon, uscendone alla fine provato, ma anche più consapevole e soddisfatto. Anche chi, fermandosi evidentemente troppo in superficie, aveva criticato la trilogia uscita nel 2009/10 per l’eccessiva linearità e non aveva apprezzato la nuova linfa del precedente Wonderful Glorious resterà positivamente sorpreso da questo disco. Come per voler far risaltare l’aspetto introspettivo, la strumentazione è in alcuni brani ridotta al minimo, mentre in altri si avvale del sostegno di un orchestra che enfatizza la sofferenza, l’amarezza e i rimorsi che contengono. Agatha Chang dà l’impressione di essere nata da una collaborazione con Matt Berninger e i suoi National, mentre in Gentlemen’s Choice si può immaginare di vedere Tom Waits (sensazione che ritorna più volte all’interno dell’album) e persino Neil Young sembra fare capolino in Series Of Misunderstandings. Non mancano brani in puro stile Eels come Mistakes Of My Youth e Where I’m From, inoltre la versione deluxe del disco contiene una serie di bonus tracks di tutto rispetto, tra le quali alcune rivisitazioni di cavalli di battaglia come Trouble With Dreams e Fresh Feeling, registrate dal vivo durante esibizioni in programmi radiofonici. Chi non ne conosce la storia personale e artistica faticherà un poco a cogliere in pieno il senso di questa nuova opera, ma potrebbe essere un buona occasione per cominciare a scoprire in profondità il tormentato mondo degli Eels.

8.2/10

Seguiteci su Facebook:

https://www.facebook.com/pages/TomTomRock/564881650275629

https://www.facebook.com/groups/282815295177433/

e su Twitter:

https://twitter.com/Tomtomroc

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=it8bSb-THFI
Eeels – Mistakes Of My Youth

print

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.