courteeners concrete love

COURTEENERS – CONCRETE LOVE (Polydor – 2014)

courteeners concrete love

di Francesca Bassani

Con White Horses si apre il nuovo album dei Courteeners, band formatasi a Manchester nel 2006: bel pezzo, 3.58 minuti di rock dal suono rotondo impreziosito dalla voce calda di Liam Fray.
Proseguendo nell’ascolto, salta all’orecchio l’alternarsi di brani che richiamano atmosfere legate ad altri gruppi: si percepisce un’eco dei New Order di Substance in How Good It Was, ma anche un sound che rimanda al brit pop dei primi anni ’90, ai Blur di Leisure in particolare.
Concrete Love, il terzo della band, risulta piacevole: melodie rasserenanti si alternano a sound più oscuri, donando un ottimo equilibrio tra attitudine rock e semplici espedienti elettronici che rendono il tutto molto gradevole all’ascolto.
L’album scorre bene, senza particolari picchi d’interesse, ma è comunque un sottofondo ideale per le soleggiate domeniche mattina di fine estate.

6/10

Seguiteci su Facebook:

https://www.facebook.com/pages/TomTomRock/564881650275629

https://www.facebook.com/groups/282815295177433/

e su Twitter:

https://twitter.com/Tomtomroc

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=ty8vkkzrOA4
Courteeners – How Good It Was

print

Written by

TomTomRock è un web magazine di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, electro, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.