Recensione: Kings of Leon - When You See Yourself
RCA - 2021

Recensione: Kings of Leon – When You See Yourself

I Followill all’ottavo disco.

Recensione: Kings of Leon - When You See Yourself

RCA – 2021

I Kings of Leon sono ormai in giro da oltre quindici anni: When You See Yourself è il loro ottavo disco, dunque i tre fratelli più un cugino Followill sembrerebbero aver prodotto un disco ogni due anni circa. In realtà nei primi anni di carriera sono stati particolarmente fertili, poi un certo status acquisito, inversamente proporzionale a quanto ci si attendeva da loro oltre un rock “meat & potatoes”, li ha fatti rallentare. E in effetti quello hanno continuato a fornire, al punto che il loro penultimo disco, Walls, del 2016, mi è completamente sfuggito. Riascoltandolo oggi si vede il nesso con il nuovo nel tentativo di variare un po’ i suoni rispetto al southern rock degli esordi.

Kings of Leon – When You See Yourself

When You See Yourself sfodera all’inizio I brani migliori, in particolare The Bandit che strizza l’occhio agli Interpol. Tutto il disco ha un suono pulito, qualche tocco di tastiera ad arricchire il classico chitarra-basso-batteria, Caleb mantiene la dizione sporca a tratti incomprensibile che lo caratterizza, forse la traccia più forte del legame con gli esordi.

 

Per il resto non c’è molto da osservare, se non che verso la fine, con l’eccezione della buona Echoing, When You See Yourself si ammoscia un po’. Nel complesso però i Kings of Leon non falliscono la prova. Sono stati per un po’ fra le great white hopes di quanti si aspettano una resurrezione del rock “vero” alla faccia delle nuove tendenze, e come quasi tutte le great white hopes hanno incontrato sulla loro strada batoste – ovvero musiche più vive che li hanno sorpassati. Tuttavia incontrano un gusto acquisito, possono piacere perché siamo abituati a questo rock un po’ melodico che loro aggiustano con canzoni piacevoli e una buona voce, quindi When You See Yourself è il classico disco che ascolti gradevolmente come si ascolta una buona radio rock, dove si alternano pezzi più carini e altri meno, senza eccitazione e anche senza noia.

Kings of Leon - When You See Yourself
6,3 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. La foto del profilo dice da dove sono partita e le origini non si dimenticano; oggi ascolto molto hip-hop e sono curiosa verso tutte le nuove tendenze. Condividere gli ascolti con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.