TINDERSTICKS – THE SOMETHING RAIN (City Slang – 2012)

Dopo le colonne sonore, ritorno con classe per i Tindersticks

Negli ultimi tempi, i Tindersticks hanno portato in tournée le colonne sonore da loro composte per i film della regista francese Claire Denis: dinanzi a grandi schermi sui quali passava una scelta delle immagini tratte dalle pellicole, la band eseguiva brani delle soundtrack insieme a poche escursioni nel loro catalogo ‘cantato’. Un’esperienza interessante e atipica. Il loro nuovo LP dei Tindersticks, The Something Rain, sembra aver risentito di tale esperienza, per un certo gusto ‘cinematico’ che fa da sfondo alla maggior parte dei pezzi.

 

Tindersticks – The Something Rain

Per quanti negli ultimi anni hanno continuato a seguire la band, pur auspicando qualche manierismo in meno e qualche frustata in più, l’effetto è ampiamente positivo. La musica dei Tindersticks appare ringiovanita, sia dove tocca le corde più classiche (Medicine), sia nelle tracce che appunto riecheggiano da vicino i suoni delle colonne sonore (Show Me Everything, la bellissima The Fire Of Autumn – ma il discorso andrebbe allargato ad altre); e in un paio di occasioni (Slippin’ Shoes, Frozen) raggiunge vertici di intensità che non si sentivano da tempo. Tindersticks – The Something Rain è un ritorno alla forma dei primi dischi che davvero, pur nel rispetto per la loro carriera, non ci si attendeva.

Tindersticks – The Something Rain
8,7 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Marina Montesano

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. La foto del profilo dice da dove sono partita e le origini non si dimenticano; oggi ascolto molto hip-hop e sono curiosa verso tutte le nuove tendenze. Condividere gli ascolti con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.