Bloc Party HYMNS

BLOC PARTY – HYMNS (BMG – 2016)

 Bloc Party HYMNS
 

di Mauro Carosio
 
Quinto album in studio per i londinesi Bloc Party che riappaiono con una nuova sezione ritmica e un sacco di idee nuove. Più che un ritorno quindi un nuovo esordio. Se vi aspettate di ascoltare la band di undici anni fa (il successo di Silent Alarm non è mai stato replicato e gli ultimi due dischi non hanno convinto del tutto), rimarrete delusi. Se invece siete disponibili ai cambiamenti, Hymns vi stupirà piacevolmente persuadendovi al primo ascolto. Il disco in questione è un gradevole misto di pop-funky-elettronica (a volte pare di sentire gli Algiers) con melodie azzeccate,  accattivanti e meno nervose rispetto al passato, che non scadono mai nell’ovvio o in un ancor più pericoloso già sentito. Il primo singolo The Love Within, accompagnato da un ottimo video, ha una musicalità contagiosa e ruffiana, lo  dimostrano la quantità di visite su youtube. Gli altri brani scorrono in modo lineare e coerente (molte liriche sembrano dedicate alla fine di una relazione sentimentale) pur conservando ognuno una propria personalità, fino al  saluto finale di Kele Okereke e compagni che sulle note di Living Lux ci lasciano con una melodia vagamente malinconica e affascinante che raggiunge un’atmosfera quasi spirituale.
 
8/10
 
The Love Within
 

 

print
tomtomrock

Written by

TomTomRock è un sito di articoli, recensioni, classifiche, interviste di musica senza confini: rock, indie, pop, hip-hop.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.