Arctic Monkeys - Live at the Royal Albert Hall
Domino - 2020

Recensione: Arctic Monkeys – Live at the Royal Albert Hall

In attesa del nuovo disco in studio, ecco gli Arctic Monkeys Live at the Royal Albert Hall.

Arctic Monkeys - Live at the Royal Albert Hall

Domino – 2020

L’ultima uscita discografica in studio degli Arctic Monkeys, Tranquility Base Hotel & Casino, ha diviso il pubblico. Da una parte gli entusiasti, come chi scrive, dall’altra quanti avevano apprezzato le uscite precedenti, più rock a tutto tondo. Il successo di A.M., in particolare, aveva certamente creato attese e nuovi fans che sono rimasti spiazzati dalla svolta di Alex Turner & Co. Questo Live at the Royal Albert Hall fa parte del tour promozionale dello stesso 2018.

Un progetto per sostenere War Child UK

Non si tratta però di una data  qualsiasi, come spiega la band sul sito: “Il 7 giugno 2018 abbiamo suonato uno spettacolo molto speciale alla Royal Albert Hall di Londra. Tutti i proventi di quella memorabile serata sono stati donati a War Child UK a sostegno del lavoro vitale che svolgono per proteggere, educare e riabilitare i bambini che hanno vissuto il trauma del conflitto e l’orrore della guerra. La situazione che era negativa nel 2018 è ora disperata e quei bambini e le loro famiglie hanno più che mai bisogno del nostro aiuto. Per consentire a War Child UK di ridurre il loro deficit di fondi e continuare il loro prezioso lavoro, siamo felici di poter pubblicare un album dal vivo, registrato quella sera alla Royal Albert Hall. Tutti i proventi andranno direttamente all’ente di beneficenza. Ringraziamo tutti i nostri fan in anticipo per il loro sostegno a questa pubblicazione e, a sua volta, per il loro sostegno a War Child UK”.

Un live che suona come un greatest hits

Il disco esce in più formati e con belle confezioni. Vale la pena comprarlo per la buona causa che sostiene, ma anche per i contenuti. Dal vivo gli Arctic Monkeys sono ormai una macchina perfettamente rodata: ci sono diversi pezzi da Tranquility Base Hotel & Casino,  a partire da Four Out Of Five che apriva tutte le setlist, ma la band pesca dal repertorio vecchio per infiammare il pubblico, e certo Crying Lightning, Why’d You Only Call Me When You’re High?, 505, Pretty Visitors, I Bet You Look Good On The Dancefloor suonano già come dei classici del rock contemporaneo.

 

Se un difetto si può trovare risiede nel fatto che le interpretazioni offrono poco di nuovo rispetto alle versioni in studio o rispetto ad altri live: c’è insomma pochissimo (nessuno?) spazio per l’improvvisazione, ma è tutto perfettamente calibrato. Gli Arctic Monkeys infilano venti canzoni perfette, alcune più lente, altre scatenate, ma nell’insieme senza un attimo di respiro: questo Live at the Royal Albert Hall ha il gusto di un greatest hits, il che può soddisfare o meno secondo le preferenze di ognuno. Certamente l’ascolto è divertente, a tratti davvero trascinante, e fa pensare a quanto sia bello assistere ai concerti: l’atmosfera, l’eccitazione, la musica…. Torneranno certamente, ma nell’attesa fatevi un regalo benaugurante e contribuite a sostenere un progetto che merita.

Arctic Monkeys - Live at the Royal Albert Hall
8 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Marina Montesano

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. La foto del profilo dice da dove sono partita e le origini non si dimenticano; oggi ascolto molto hip-hop e sono curiosa verso tutte le nuove tendenze. Condividere gli ascolti con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.