The Black Keys – Let’s Rock
Nonesuch Records - 2019

Recensione: The Black Keys – Let’s Rock

The Black Keys vs The Raconteurs: chi vince la gara del rock?

The Black Keys – Let’s Rock

Nonesuch Records – 2019

Con l’estate arriva il rock, latitante nella prima metà dell’anno e ora alla ribalta con due titoli da classifica. Dei Raconteurs di Jack White abbiamo già detto, e ora è il turno dei The Black Keys che tornano con un disco programmatico a partire dal titolo: Let’s Rock. A scaldare di più la già torrida estate c’è la rivalità fra Jack White da una parte, Dan Auerbach e Patrick Carney dall’altra. Fra i due campi non corre buon sangue, è noto. Per di più le loro strade si incrociano a Nashville, dove ha sede la Third Man Records di Jack White e dove anche The Black Keys, originari di Akron, hanno la loro base dal 2010, accusati dal primo di essere poco più che degli imitatori.

Let’s Rock nono disco dei The Black Keys

Con Let’s Rock The Black Keys arrivano al loro nono album. La carriera del duo si può dividere in tre parti. Agli inizi (2002-2007) si trattava di grezzo garage-rock suonato con sole chitarra e batteria (come i White Stripes!). Poi nel 2008 pubblicano Attack and Release e le cose cambiano. Alla produzione arriva Danger Mouse, il suono si fa più articolato con un evidente interesse per la black music confermato dall’uscita del progetto Blakroc l’anno successivo.

The Black Keys perdono il soul

Partendo con El Camino (2011) ma soprattutto con Turn Blue (2014) la dimensione soul che emergeva dai loro dischi scema per far posto a un rock più quadrato, che ne decreta il successo definitivo. Tanto per mettere le carte in tavola, la fase ‘di mezzo’ della loro carriera è quella che mi pare decisamente più originale, anche rispetto al presente.

 

Let’s Rock segue il percorso intrapreso nel nuovo decennio e vede Dan Auerbach e Patrick Carney anche in veste di produttori. I riferimenti più evidenti vanno dagli ZZ Top ai Creedence Clearwater Revival, naturalmente aggiornati alla contemporaneità. Il singolo scelto per lanciare Let’s Rock, Go, è abbastanza simbolico di questo percorso.

Black Keys – Let’s Rock

Diversi altri momenti del disco, come Eagle Birds e Lo_Hi seguono la stessa strada e sono quelli che entusiasmano meno.

 

Proprio come nell’ultimo Help Us Stranger dei The Raconteurs (sorry…) le ballate sono migliori (Sit Around And Miss You). Fire Walk With Me (che non sarà video dell’anno) chiude bene questo Let’s Rock, apprezzabile per una bell’on the road durante il quale non ci si annoia, superamericano come la sedia elettrica in copertina.

The Black Keys – Let’s Rock
7,2 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print
Marina Montesano

Written by

Mi piace la musica senza confini di genere e ha sempre fatto parte della mia vita. Condividerla con gli altri è fondamentale: per questo ho fondato TomTomRock.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.