Recensione: Dinosaur Jr – Sweep It Into Space
Jagjaguwar - 2021

Recensione: Dinosaur Jr – Sweep It Into Space

Dopo tanti anni di carriera i Dinosaur Jr ancora in forma su Sweep It Into Space.

La storica band statunitense Dinosaur Jr,a distanza di cinque anni dal precedente Give a Glimpse of What Yer Not,torna sulle scene con Sweep It Into Space un album energico e dalle infinite sfumature acide che tendono al grunge old school. Il percorso segue le orme che hanno contraddistinto la seconda parte della carriera della band, formatasi a Amherst nel lontano 1983. Le loro sonorità prendono numerosi spunti dal rock classico anni 70, con una dose infinita di riff d’avanguardia di matrice alternative rock.

Recensione: Dinosaur Jr – Sweep It Into Space

Jagjaguwar – 2021

Questo nuovo album, prodotto per l’etichetta americana Jagjaguwar, esce con un anno di ritardo a causa della pandemia che ha rallentato il lavoro ma non ha fermato la grande voglia di sorprendere ancora una volta. Infatti il trio capitanato dal frontman carismatico J Mascis si cimenta in nuovi percorsi dalle modalità delicate, grazie anche all’attenta produzione di un altro eroe indie, Kurt Vile. Quest’ultimo, con il suo enorme gusto musicale, mette in luce le molte perle del suono e collabora con la sua chitarra mistica anche al primo singolo I Ran Away. Un brano che anticipa l’uscita di questo disco in maniera eccellente, con tonalità acustiche che lasciano un’impronta precisa sull’underground del momento.

Le sonorità del disco

Ma andiamo in ordine. L’apertura I Ain’t e il suo giro martellante e contagioso ci portano subito indietro nel tempo, con sonorità fresche e rilassanti. La voce di Mascis si lascia andare lungo un percorso personale e il brano si impreziosisce nel finale con un solo di chitarra delizioso. Segue I Met the Stones dove l’aggressivo  riff va al passo con una batteria diretta e d’impatto; in chiusura dopo una melodia dolce arriva il caos che spazza via tutto con un noise graffiante. To Be Waiting invece riprende sonorità più leggere per un sogno ad occhi aperti che si colora d’infinito su un arpeggio meticoloso. Su Garden troviamo un giro di basso ipnotico e dinamico, mentre un testo maturo si libra nell’aria come una foglia sensibile. Il ritornello arricchisce il tiro alternative rock della composizione.

Echi di Green Mind

Nella seguente Hide Another Round si cambia marcia con un giro elettrico e veloce, stile punk rock. Negli stop della chitarra il mondo carico d’emozione e ricordi vissuti al massimo prende il sopravvento senza perdere un colpo fino al bridge centrale. Con And Me e I Expect It Always notiamo una grande curiosità nel mettersi ancora in gioco con tutta la maturità accumulata in questi anni. Le strutture risultano leggermente diverse e un’impronta più sciolta avvicina l’ascoltatore a progetti storici sullo stesso genere quali Pearl Jam e Foo Fighters. Sulla danzante Take it Back vengono narrate giornate spensierate alla ricerca di nuovi orizzonti e vibrazioni uniche. Il bridge sposta di poco il tiro che rimane energico e corposo. Stesso discorso vale per N Say che ci riporta a uno dei primi album  della band, il grande Green Mind del 1991.Una perla impossibile da dimenticare.

 

Verso la chiusura ci soffermiamo sulla potenza sonora di Walking to You che lascia un chiaro segnale di come la band di Amherst adori ancora divertirsi con sperimentazioni dai modi grezzi. Si chiude con You Wonder, un brano magnetico che scorre lentamente stile ballata sognante per la giusta chiusura ad effetto.

Giudizio più che positivo per Dinosaur Jr – Sweep It Into Space

I Dinosaur Jr sono tornati in grande stile con un disco atteso. Lungo tutta la sua durata troviamo una quantità infinita di sonorità ricercate e mature. Il loro timbro inconfondibile è un marchio di fabbrica che solo poche band riescono ancora a mantenere scintillante e anche questa volta hanno i ‘giovani dinosauri’ hanno fatto centro.

Dinosaur Jr – Sweep It Into Space
7,5 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Written by

Musicista abruzzese da diversi anni, e bassista sperimentale, appassionato di musica, cinema e tutto quello che è arte. Scrive per Interstella Magazine e Impatto Sonoro.

You may also like...

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.