Bob Dylan - Murder Most Foul

Traduzione testo: Bob Dylan – Murder Most Foul

Bob Dylan pubblica Murder Most Foul, una canzone che parla del 1963 e, forse,  anche dei nostri giorni.

Bob Dylan - Murder Most Foul

Un paio di giorni fa, a sorpresa, Bob Dylan ha pubblicato, solo digitalmente, Murder Most Foul, il brano più lungo della sua carriera e prima sua composizione originale dopo otto anni di sole cover. Il tema è l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy a Dallas, il 22 novembre 1963. Naturalmente Bob Dylan allarga il discorso raccontando attraverso canzoni e film (talora inseriti narrativamente nel testo) l’influenza che l’evento ebbe sulla storia e sull’ultima parte del ‘900. La registrazione dovrebbe essere di qualche anno fa ed è difficile dire se l’uscita del pezzo abbia qualche connessione con l’epidemia di Coronavirus  che sta colpendo un po’ tutto il mondo, Stati Uniti compresi. Forse è semplicemente l’accostamento di due eventi epocali. O forse,  come scrive Rolling Stone, il tema è il conforto dato dalla musica nei momenti oscuri. Con Dylan è sempre tutto magnificamente incerto.

 

Era un giorno buio a Dallas, novembre ’63 (1)
Un giorno che vivrà per sempre nell’ignominia
Il presidente Kennedy volava alto
Una buona giornata per essere vivi e una buona giornata per morire
Per essere condotti al macello come un agnello sacrificale
Disse: “Un momento, ragazzi, lo sapete chi sono io?”
“Certo che sì. Sappiamo bene chi sei.”
Poi gli fecero saltare il cervello mentre era ancora in automobile
Gli hanno sparato in pieno sole come a un cane
Bisognava trovare il momento e il momento era quello
Tu hai debiti da pagare e noi siamo venuti a riscuotere
Ti uccideremo con odio; non avremo alcun rispetto
Ti dileggeremo, ti spaventeremo e te lo diremo chiaro
Abbiamo già qualcuno da mettere al tuo posto

Il giorno in cui hanno fatto saltare il cervello al re
Migliaia guardavano, nessuno vide nulla
Accadde velocemente, tanto velocemente, di sorpresa
Proprio davanti agli occhi di tutti
La più grande magia mai vista
Un’esecuzione perfetta, un lavoro da manuale
Licantropo, oh licantropo, forza licantropo, ulula (2)
Rub-a-dub-dub, il più ripugnante degli assassinii (3)

Fate silenzio, bambini e capirete
Stanno arrivando i Beatles; ti prenderanno per mano
Tieniti al corrimano, mettiti subito il cappotto
Prendi il traghetto sul fiume Mersey (4) e punta alla giugulare
Stanno arrivando tre vagabondi vestiti di stracci
Raccattate i pezzi e ammainate le bandiere
Sto andando a Woodstock; è l’Era dell’Acquario
Poi andrò ad Altamont e mi siederò vicino al palco (5)
Affacciati alla finestra; goditi il momento (6)
C’è un party in corso proprio ora sulla Collinetta Erbosa (7)

Mettete i mattoni, colate il cemento
Non dire che Dallas non ti ama, Signor Presidente
Metti il piede sul serbatoio, pigia sull’acceleratore
Cerca di arrivare al triplo sottopasso
Cantante faccia nera (8), clown faccia bianca
Meglio se non fate vedere la faccia dopo il calar del sole
Su al quartiere a luci rosse c’è un poliziotto in servizio (9) che vive un incubo in Elm Street (10)

Quando arrivi giù a Deep Ellum (11) nascondi i soldi nelle scarpe
Non chiedere cosa può fare il tuo paese per te (12)
Pagamento in contanti (13), soldi da buttare
Dealey Plaza (14), svolta a sinistra
Sto arrivando all’incrocio (15), sventolerò la bandiera
Il luogo dove morirono fede, speranza e carità
Sparagli mentre corre, ragazzo. Sparagli finché puoi
Vedi se riesci a sparare all’uomo invisibile
Arrivederci Charlie (16), arrivederci, Uncle Sam
In tutta franchezza, signorina Scarlett, non me ne importa nulla (17)

 

Qual è la verità e dov’è andata?
Chiedetelo a Oswald e Ruby (18); loro dovrebbero saperlo
“Chiudi la bocca,” disse il vecchio gufo saggio
Gli affari sono affari ed è il più ripugnante degli assassinii

Tommy, riesci a sentirmi? Sono la Acid Queen (19)
Viaggio a bordo di lunga limousine nera
Sono sul sedile posteriore vicino a mia moglie
Vado dritto filato verso l’aldilà
Mi abbatto sula sinistra; la mia testa nel suo grembo (20)
Devo resistere, mi hanno portato in una specie di trappola
Dove non chiediamo pietà e pietà non diamo
Scendiamo in strada dalla strada dove viviamo
Hanno mutilato il suo corpo e si sono portati via il suo cervello
Che altro potevano fare? Hanno fatto un cumulo di dolore
Ma l’anima non si trova dove dovrebbe
Sono cinquant’anni che la stanno cercando

Libertà, oh libertà. Libertà proteggimi (21)

Mi secca dirvelo, signor mio, ma solo i morti sono liberi
Mandami un po’ d’amore (22); non dirmi bugie
Butta il fucile nel tombino e passa oltre
Svegliati piccola Susie (23); facciamo un giro in macchina
Attraversiamo il Trinity River; teniamo in vita la speranza
Accendi la radio, non toccare le manopole
Parkland Hospital (24), mancano solo sei miglia

Mi dai i brividi Signorina Lizzy (25). Mi riempi di piombo
Quella tua pallottola è andata dritta alla mia testa
Solo un capro espiatorio un patsy come Patsy Cline (26)
Mai sparato a nessuno in faccia o alle spalle
Ho sangue in un occhio, sangue nell’orecchio
Alla nuova frontiera non arriverò mai (27)
Il film di Zapruder l’ho visto la notte precedente (28) nota su Abraham Zapruder)
L’ho visto 33 volte, forse di più
Abietto e falso, crudele e meschino
La cosa più brutta che si possa vedere
L’hanno ucciso una volta e poi una seconda
L’hanno ucciso come fosse un sacrificio umano

Il giorno in cui l’hanno ucciso, qualcuno mi ha detto: “Figlio,
L’epoca dell’Anticristo è appena iniziata”.
L’Air Force One è atterrato
Johnson ha giurato alle 14 e 38 (29)
Fammi sapere quando decidi di gettare la spugna
Così è se vi pare, ed è il più ripugnante degli assassinii

Che succede, pussycat? Cosa dovrei dire? (30)
Ho detto che lo spirito di una nazione è stato lacerato
Ed è l’inizio di quello che sarà un lento declino
Ora che sono passate 36 ore dal Giorno del Giudizio

Wolfman Jack (31) parla in tutte le lingue
Parla a pieni polmoni e non smette più
Suonami una canzone, mister Wolfman Jack
Suonala per me nella mia lunga Cadillac (32)
Suonala e dimmi che ‘Solo i buoni muoiono giovani’ (33)
Portami dove hanno impiccato Tom Dooley (34)
Suonami St. James Infirmary (35) e The Court of King James

Se vuoi tenerli a mente è meglio scrivere i nomi
Suona anche Etta James. Suona ‘I’d Rather Go Blind’
Suonala per l’uomo con la mente telepatica
Suona John Lee Hooker. Suona ‘Scratch My Back’.
Suonala per quel Jack che ha un locale di spogliarelli
Per Guitar Slim che si consuma poco a poco
Suona per me e per Marilyn Monroe

Suona ‘Please Don’t Let Me Be Misunderstood’
Suonala per la First Lady, non si sente molto bene
Suona Don Henley, suona Glenn Frey
Portala al limite (36) e poi lasciala andare
Suonala anche per Karl Wirsum (38)
Che guarda lontano verso Down Gallow Avenue
Suona la tragedia, suona “Twilight Time” (38)
Fammi tornare a Tulsa (39) sulla scena del crimine

Suonane un’altra e “Another One Bites the Dust”
Suona “The Old Rugged Cross” e “In God We Trust”
Sul cavallo rosa (40) percorri la lunga strada solitaria
E lì aspetta che gli esploda la testa
Suona “Mystery Train” per Mr. Mystery
L’uomo che si abbatté come un albero senza radici

Suonala per il Reverendo; suonala per il Pastore
Suonala per il cane che non ha padrone
Suona Oscar Peterson. Suona Stan Getz

Suona “Blue Sky”; suona Dickey Betts (41)
Suona Art Pepper, Thelonious Monk
Charlie Parker e tutta quella droga
Tutta quella droga e “All That Jazz”
Suona qualcosa per l’uomo di Alcatraz (42)
Suona Buster Keaton, suona Harold Lloyd
Suona Bugsy Siegel, suona “Pretty Boy Floyd”
Gioca un numero, tenta la sorte
Suona “Cry Me A River” per il Signore degli dei
Gioca il 9, gioca il 6
Suona per Lindsey e Stevie Nicks (43)
Suona Nat King Cole, suona “Nature Boy”
Suona “Down In The Boondocks” per Terry Malloy
Suona “It Happened One Night” e “One Night of Sin”
Ci sono 12 milioni di anime in ascolto
Suona “Merchant of Venice”, suona “Merchants of Death”
Suona “Stella by Starlight” per Lady Macbeth

Non ti preoccupare, Signor Presidente. Gli aiuti fra poco saranno qui
I tuoi fratelli stanno arrivando, la vendetta sarà tremenda
Fratelli? Quali fratelli? Cos’è questa storia della vendetta?
Ditegli: “Stiamo aspettando. Dovete venire.” Prenderemo anche loro

Love Field è dove atterrò il suo aereo (44)
Non si sarebbe più sollevato dal suolo
Difficile venire dopo di lui, secondo a nessuno
L’hanno ucciso sull’altare del sole nascente
Suona “Misty” per me e “That Old Devil Moon”
Suona “Anything Goes” e “Memphis in June”
Suona “Lonely At the Top” suona “Lonely Are the Brave”
Suonala per Houdini che gira intorno alla sua tomba
Suona Jelly Roll Morton, suona “Lucille”
Suona “Deep In a Dream” e suona “Driving Wheel”
Suona “Moonlight Sonata” in Fa diesis
E “A Key to the Highway” per il re con l’arpa (nota su re Davide)
Suona“Marching Through Georgia” e “Dumbarton’s Drums”
Suona l’oscurità e la morte che arriva quando deve arrivare
Suona “Love Me Or Leave Me” del grande Bud Powell
Suona “The Blood-stained Banner”, suona “Murder Most Foul”, il più ripugnante degli assassinii

 

(1)Il presidente degli Stati Uniti, John Fitgerald Kennedy, venne assassinato a Dallas, Texas, il 22 novembre 1963. I responsabili non sono mai stati assicurati alla giustizia

(2)Potrebbe fare riferimento ai molti film sui licantropi, ma anche al disc jockey Wolfman Jack famoso per la sia voce roca e ‘ululante’.

(3) “Murder most foul” è nell’Amleto di William Shakespeare, atto, I scena V, È anche il titolo di un film giallo del 1964 (titolo italiano “Assassinio sul palcoscenico”).

(4)Ferry Cross The Mersey è un pezzo del gruppo di Liverpool Gerry & The Pacemakers, uscito nel 1964 in Gran Bretagna e nel 1965 negli Stati Uniti. Come nel verso precedente dove sono menzionati i Beatles, il riferimento è alla cosiddetta British Invasion: fenomeno che portò al successo sul suolo americano di molti gruppi inglesi.

(5) Woodstock e Altamont sono due festival rock che si tennero nel 1969. Il primo è considerato l’apoteosi dell’epoca hippie, il secondo ne segna l’inizio della fine con l’assassinio di uno spettatore che si trovava vicino al palco durante l’esibizione dei Rolling Stones.

(6)” Let the good times roll” è un brano rhythm’n’blues interperato da molti artisti fra cui Ray Charles e B.B. King

(7) Grassy Knoll è il luogo da cui alcuni sicari potrebbero avere sparato verso l’auto su cui viaggiava Kennedy.

(8) Tra fini ‘800 e inizio ‘900 i blackface singers erano cantanti e attori di pelle bianca che si tingevano il viso di nero per imitare stile, voci e modi dei cantanti afroamericani.

(9) Potrebbe fare riferimento al fim del 1975 Cop On The Beat.

(10) A Nightmare on Elm Street è un fim horror del 1984 diretto da Wes Craven. Elm Street è anche il nome della strada di Dallas lungo la quale Kennedy venne colpito.

(11) Deep Ellum è un quartiere di Dallas

(12) Celebre frase di John Kennedy: “Ask not what your country can do for you; ask what you can do for your country.”

(13) Cash On The Barrel Head è un brano country dei Louvin Brothers

(14) È da uno degli edifici affacciati su Dealey Plaza che sparò il sicario incaricato di uccidere Kennedy.

(15) “I’m going down to the crossroads”. Verso della canzone Crossroa Blues del bluesman Robert Johnson.

(16) Goodbye, Charlie (in italiano Ciao Charlie) è un film-commedia del 1964 diretto da Vincente Minnelli.

(17) “Frankly, my dear, I don’t give a damn” è una celebre battuta pronunciata da Clark Gable nel film Via col vento (1939).

(18) In base alle inchieste dell’FBI e della Commissione Warren Lee Harvey Oswald è considerato l’assassino di John Kennedy. Arrestato poche ore dopo l’omicidio, il 24 novembre 1963 viene ucciso da Jack Ruby all’interno della centrale di polizia di Dallas.

(19) “Tommy, can you hear me?” è un celebre verso tratto dall’opera rock Tommy degli Who. L’Acid Queen è uno dei personaggi della stessa opera.

(20) Il verso descrive i movimenti di Kennedy subito dopo essere stato colpito.

(21) Oh, Freedom è un gospel afroamericano risalente alla fine della Guerra di Secessione.

(22) Send Me Some Lovin’: brano cantato, fra gli altri, da Little Richard e Gene Vincent.

(23)Wake Up, Little Susie: celebre canzone degli Everly Brothers (1957).

(24)L’ospedale dove venne portato, già agonizzante, Kennedy

(25)Dizzy, Miss Lizzy: singolo del 1957 di Larry Williams (1957). Venne interpretata anche dai Beatles.

(26) Patsy è termine gergale che sta per “capro espiatorio” e potrebbe alludere a Oswald.

(27) New Frontier: slogan creato da Kennedy nel 1960 durante il discorso di accettazione della candidatura alla presdenza degli Stati Uniti per il Partito Democratico: “We stand today on the edge of a New Frontier—the frontier of the 1960s”.

(28)Abraham Zapruder è l’autore del filmato amatoriale ove è immortalato l’assassinio di Kennedy

(29) L’Air Force è l’aereo a bordo del quale Lindon B. Johnson giurò come trentaseiesimo presidente degli Stati Uniti alle 14 e 38 del 22 novembre 1963, poco più di un’ora dopo la morte di Kennedy.

(30) What’s New, Pussycat? è il titolo di un film del 1965 diretto da Clive Donner. L’omonima canzone è interpretata da Tom Jones. What’d I say? È un classico del repertorio di Ray Charles

(31) Il disc jockey già citato nella nota 2.

(32) Kennedy venne assassinato mentre viaggiava a bordo di una Cadillac nera.

(33) Potrebbe fare riferimento alla canzone Only the Good Die Young di Billy Joel

(34) Tom Dooley è il protagonista dell’omonima canzone folk portata al successo nel 1958 dal Kingston Trio. Nel testo Tom Dooley uccide una donna e viene impiccato.

(35) St. James Infirmary va consderato uno dei più celebri brani della tradizione americana, reso famoso nel 1928 da Louis Armostrong

(36) Take It To The Limit è un brano degli Eagles. Don Henley e Glenn sono due componenti di quel gruppo.

(37) Pittore e scultore nativo di Chicago.

(38)Twilight Time: canzone incisa dai Platters nel 1958.

(39) Citazione di Take Me Back To Tulsa, cavallo di battaglia di Bob Wills, re del western swing.

(40) Ride the Pink Horse, film noir del 1947.

(41) Blue Sky è un brano degli Allman Brothers Band scritto dal chitarrista del gruppo Richard “Dickey” Betts.

(42) L’uomo di Alcatraz: il titolo italiano del film Birdman of Alcatraz (1962).

(43) Lindsey Buckingham e Stevie Nicks sono componenti del gruppo rock Fleetwood Mac.

(44) L’aeroporto di Dallas dove atterrò l’aereo presidenziale con a bordo Kennedy.

print

Antonio Vivaldi

Written by

Giornalista musicale di pluriennale esperienza, ha collaborato con Rockerilla, Musica!, XL e Mucchio Selvaggio. Ha tradotto per Giunti i testi di Nick Cave, Nick Drake, Tom Waits, U2 e altri. E' autore di monografie dedicate a Oasis, PJ Harvey e Cranberries e del volume "Folk inglese e musica celtica". E' stato uno dei curatori della riedizione, nel 2017, degli album di Rino Gaetano. Fa parte della giuria del Premio Piero Ciampi. Si occupa di eventi di vario tipo dedicati alla musica rock.

You may also like...

11 Responses

  1. Marco Marco ha detto:

    Complimenti Antonio per la traduzione. Per essere stata fatta con questo tempismo è buona. Mi ci sto cimentando anch’io, ma con molta lentezza, non sono arrivato nemmeno a metà. Mi piace il titolo che hai scelto “Il più ripugnante degli assassinii”. Io sto giocherellando col titolo “Un fetido omicidio”. Tu traduci i versi “But his soul was not there, where it was supposed to be at / For the last 50 years they’ve been searching for that” con “Ma l’anima non si trova dove dovrebbe / Sono cinquant’anni che la stanno cercando” omettendo l’aggettivo possessivo “his”. È la “sua” anima che stiamo cercando, quella di Kennedy. “Lonely at the Top” è sia una canzone di Randy Newman che di Mick Jagger nel suo primo album da solista. Andrebbe forse specificato nelle note che i “tre vagabondi” sono i famosi “three tramps” visti nei paraggi della scena del crimine a Dallas. La tua traduzione “Arrivederci Charlie” non mi convince. Va resa l’accezione che Charlie era il nomignolo affibbiato ai Viet Cong. “Ask no Quarter” è una canzone dei Led Zeppelin, se non sbaglio. Questi sono i primi commenti che mi vengono in mente così alla rinfusa. Ma ci tornerò sopra, ciao

  2. Marina Montesano Marina Montesano ha detto:

    L’amico e collaboratore di Tomtomrock Giovanni Porta segnala ancora altre citazioni. Eccole di fianco alla sua traduzione. Bello vedere come il testo abbia suscitato subito tanto interesse. Non per niente viene da un premio Nobel!

    UN DELITTO ATROCE
    FU UN GIORNO OSCURO A DALLAS, NEL NOVEMBRE DEL ’63
    UN GIORNO CHE RESTERA’ PER L’INFAMIA
    IL PRESIDENTE KENNEDY ANDAVA FORTE
    UN BEL GIORNO PER VIVERE, UN BEL GIORNO PER MORIRE
    PORTATO AL MASSACRO COME L’AGNELLO SACRIFICALE
    DISSE “ASPETTATE UN ATTIMO, RAGAZZI, SAPETE CHI SONO?” (Autocitazione da HURRICANE: “wait a minute, boys /this one’s not dead” ?)
    “CERTO. CERTO CHE LO SAPPIAMO”
    POI GLI FECERO SALTARE LA TESTA MENTRE ERA ANCORA IN MACCHINA
    AMMAZZATO COME UN CANE ALLA LUCE DEL GIORNO
    FU UNA QUESTIONE DI ATTIMI E L’ATTIMO FU QUELLO GIUSTO
    HAI DEI DEBITI DA SALDARE; SIAMO VENUTI A RISCUOTERE
    TI AMMAZZAREMO CON ODIO, SENZA RISPETTO ALCUNO
    TI SFIDEREMO E TI SORPRENDEREMO ALLA FACCIA TUA!
    ABBIAMO GIA’ QUALCUNO CHE PRENDERA’ IL TUO POSTO

    IL GIORNO CHE FECERO SALTARE IL CERVELLO AL RE
    IN MIGLIAIA GUARDAVANO E NESSUNO VIDE NULLA
    ACCADDE TUTTO IN FRETTA, ALLA SVELTA, COME UNA SORPRESA
    PROPRIO LI’, DI FRONTE A TUTTI
    IL PIU’ GRANDE GIOCO DI PRESTIGIO MAI REALIZZATO
    PERFETTO, FATTO CON MAESTRIA
    WOLFMAN, OH WOLFMAN, ULULA WOLFMAN (1) ( Wolfman Jack (January 21, 1938 – July 1, 1995), DJ americano)
    ECCOCI QUA, E’ UN DELITTO ATROCE

    ZITTI, BAMBINI, LO CAPIRETE
    ARRIVANO I BEATLES E VI TERRANNO PER MANO (2) (Citata I WANNA HOLD YOUR HAND, The Beatles)
    SCIVOLATE SUL CORRIMANO, PRENDETE IL CAPPOTTO
    SUL TRAGHETTO DEL MERSEY, DRITTO ALLA GOLA (3) (FERRY CROSS THE MERSEY- Gerry & The Peacemakers)
    TRE STRACCIONI SI AVVICINANO VESTITI DI STRACCI
    RACCOLGONO I PEZZI E AMMAINANO LE BANDIERE
    VADO A WOODSTOCK; E’ L’ERA DELL’ACQUARIO
    E POI ANDRO’ AD ALTAMONT, PROPRIO SOTTO IL PALCO
    METTI LA TESTA FUORI DALLA FINESTRA, GODITI IL MOMENTO BUONO (4) (LET THE GOOD TIME ROLL- Shirley & Lee)
    C’E’ UNA BELLA FESTA PROPRIO DIETRO LA GRASSY KNOLL (5) (Collinetta dietro il Dealey Plaza, a Dallas)
    IMPILATE I MATTONI, VERSATE IL CEMENTO
    NON DIRE CHE DALLAS NON TI AMA, SIGNOR PRESIDENTE
    SCHIACCIA L’ACCELLERATORE E SCHIZZA VIA
    CERCA DI SORPASSARE IL TRIPLO SOTTOPASSO
    CANTANTE DAL VISO NERO, CLOWN DAL VOLTO BIANCO
    E’ MEGLIO NON FARSI VEDERE DOPO IL TRAMONTO
    NEL DISTRETTO A LUCI ROSSE, I PIEDIPIATTI SONO IN SERVIZIO
    NELL’INCUBO DI ELM STREET (6) (ELM STREET. strada in cui avvenne l’omicidio; Nightmare on Elm Street e’ anche il titolo di un classico dell’orrore)

    QUANDO ARRIVI A DEEP ELLUM NASCONDI BENE I TUOI SOLDI
    NON CHIEDERE COSA PUO’ FARE IL PAESE PER TE (7) (citazione di una famosa frase di JFK)
    METTI A FRUTTO IL VOTO, SOLDI DA BUTTARE
    PER LA DEALEY PLAZA, GIRA A SINISTRA (8) (La Dealey Plaza e’ dove avvenne l’omicidio di kennedy e su di essa converge Elm Street)
    ARRIVO SINO ALL’INCROCIO (9) , TROVERO’ UN PASSAGGIO , (Primo verso della canzone Crossroad di Robert Johnson)
    LA’ DOVEFEDE, SPERANZA E CARITA’ SON MORTE
    SPARAGLI MENTRE CORRE, RAGAZZO,. SPARAGLI FINCHE’ PUOI
    VEDI SE RIESCI A SPARARE ALL’UOMO INVISIBILE (10) (duplice riferimento al romanzo di R.W.Ellison e a quello di H.G. Wells)
    ADDIO, CHARLIE. ADDIO, ZIO SAM
    FRANCAMENTE, MISS SCARLETT, NON ME NE FREGA NIENTE (11) (frase conclusiva del film Via col Vento, pronunciata da Clack Gable)

    QUAL E’ LA VERITA, E DOVE E’ FUGGITA?
    CHIEDETELO A OSWALD E RUBY; LORO DOVREBBERO CONOSCERLA
    “CHIUDI LA BOCCA”, DISSE IL VECCHIO E SAGGIO GUFO (12) (THE WIDE OLD OWL, DI Kay Kyser )
    GLI AFFARI SONO AFFARI, ED E’ UN DELITTO ATROCE

    TOMMY , MI SENTI? SONO LA REGINA DELL’ACIDO (13) (Tommy e The Acid Queen, personaggi dell’opera -rock degli WHO)
    E VIAGGIO IN UNA LUNGA, NERA LIMOUSINE (14) (LONG BLACK LIMOUSINE, di Elvis Presley)
    VIAGGIO SUL SEDILE POSTERIORE ACCANTO A MIA MOGLIE
    VADO DRITTO VERSO L’ALDILA’
    MI PIEGO UN PO’ A SINISTRA CON LA TESTA SULLE SUE GAMBE
    FORZA, MI HANNO MESSO IN UNA SPECIE DI TRAPPOLA
    IN CUI NON CHIEDO MISERICORDIA, E NOI NON TE LA DAREMO
    ABITAVAMO NELLA STRADA IN CUI VIVEVI TU (15) (ON THE STREET WHERE YOU LIVE, di J. M. King)
    HANNO MUTILATO IL SUO CORPO E HANNO PRESO IL SUO CERVELLO
    CHE ALTRO POTEVANO FARE? HANNO INFIERITO SU DI LUI
    NON LA SUA ANIMA NON ERA DOVE LORO PENSAVANO
    NEGLI ULTIMI CINQUANTA ANNI HANNO CONTINUATO A CERCARLA

    LIBERTA’, OH LIBERTA’. LIBERTA’ PRENDIMI (16) ( OH FREEDOM, Joan Baez; FREEDOM, R. Havens)
    ODIO DIRLO, SIGNORE, MA SOLO I MORTI SON LIBERI
    MANDAMI UN PO’ D’AMORE (17); NON DIRMI BUGIE (SEND ME SOME LOVIN’, Little Richard)
    BUTTA VIA IL FUCILE E CONTINUA A CAMMINARE (17) (WALK ON BY, di Burt Bacharach)
    SVEGLIATI, PICCOLA SUSIE (18); ANDIAMO A FARE UN GIRO (WAKE UP, LITTLE SUSIE, degli EVERLY BROTHERS)
    ATTRAVERSO IL TRINITY RIVER; TENIAMO VIVA LA SPERANZA
    ACCENDI LA RADIO, NON CAMBIARE STAZIONE
    IL PARKLAND HOSPITAL E’ A SOLE SEI MIGLIA (19) (Il PARKLAND HOSPITAL e’ l’ospedale dove venne ricoverato JFK e, dopo qualche giorno, anche LEE HARLEY OSWALD)

    MI HAI STORDITO, MISS LIZZY. MI HAI RIEMPITO DI PIOMBO (20) (DIZZY, MISS LIZZY, di LARRY WILLIAMS; cantata anche dai Beatles)
    QUELLA MAGICA PALLOTTOLA E’ ANDATA DRITTA ALLA MIA TESTA (21) (YOU GO TO MY HEAD, Billie Holiday)
    SONO SOLO UN CAPO ESPIATORIO (22) PROPRIO COME PATSY CLINE(23) (Frase detta da Lee Oswald; Patsy Cline, cantante americana)
    NON HO MAI SPARATO A NESSUNO NE’ DI FRONTE, NE’ ALLE SPALLE
    HO IL SANGUE AGLI OCCHI E ANCHE NELLE ORECCHIE
    NON RAGGIUNGERO’ MAI LA NUOVA FRONTIERA (24) (THE NEW FRONTIER: è il motto politico sostenuto da John F. Kennedy, alla convenzione democratica di Los Angeles, del 1960)
    IL FILM ZAPRUDER L’HO VISTO LA NOTTE SCORSA (25) (Il film Zapruder è una silenziosa sequenza cinematografica a colori di 8 mm mentre il corteo del presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy attraversava la Dealey Plaza)
    L’HO VISTO 33 VOLTE, FORSE ANCHE DI PIU’
    E’ DISGUSTOSO E INGANNEVOLE. CRUDELE E CATTIVO
    LA COSA PIU’ BRUTTA CHE SI SIA MAI VISTA
    LO HANNO UCCISO UNA VOLTA E POI DA CAPO
    LO HANNO UCCISO COME FOSSE UN SACRIFICIO UMANO

    IL GIORNO IN CUI L’UCCISERO QUALCUNO MI DISSE
    “FIGLIOLO L’ETA’ DELL’ANTICRISTO E’ APPENA INIZIATA”.
    L’AIR FORCE ONE E’ APPENA ARRIVATO SULLA PISTA
    JOHNSON GIURO’ ALLE 2:38
    DIMMI QUANDO DECIDI DI GETTARE LA SPUGNA
    E’ QUELLO CHE E’, E’ UN DELITTO ATROCE

    CHE NOVITA’ CI SONO? COSA HO DETTO? (26) (WHAT’S NEW PUSSYCAT, di Tom Jones; WHAT’D I SAY, di Ray Charles)
    HO DETTO CHE L’ANIMA DELLA NAZIONE E’ STATA LACERATA
    E INIZIA ADESSO IL SUO LENTO DECLINO
    E SONO PASSATE SOLO 36 ORE DAL GIORNO DEL GIUDIZIO

    WOLFMAN JACK, CHE PARLA IN LINGUE
    VA AVANTI E ANCORA E ANCORA SINO ALL’ULTIMO RESPIRO
    METTI UNA CANZONE PER ME, MR. WOLFMAN JACK
    FALLA SUONARE MENTRE SONO NELLA MIA LUNGA CADILLAC
    FA’ RISUONARE “ONLY THE GOOD DIE YOUNG” (27) (SOLO I BUONI MUOIONO GIOVANI; ONLY THE GOO DIE YOUNG, DI Billy Joel)
    PORTAMI LA’ DOVE FU IMPICCATO TOM DOOLEY (28) (TOM DOOLEY, The Kingston Trio; folk song originaria del North Carolina)
    SUONA ST. JAMES INFIRMARY E THE COURT OF KING JAMES (29) (ST. JAMES INFIRMARY. blues di ignote origini; THE COURT OF KING JAMES e’ un libro pubblicato prima del 1839)
    E SE VUOI RICORDARTELI, FARESTI MEGLIO A SCRIVERTI I NOMI
    METTI ANCHE ETTA JAMES. METTI “I’D RATHER GO BLIND” (30) (I’D RATHER GO BLIND, di Etta James)
    FALLA SUONARE PER L’UOMO CON LA MENTE TELEPATICA
    METTY JOHN LEE HOOKER. METTI “SCRATCH MY BACK”. (31) (SCRATCH MY BACK, di Slim Harpo)
    FALLA SUONARE PER QUEL PROPRIETARIO DI UNO STRIP CLUB CHE SI CHIAMAVA JACK (32) (JACK RUBY, uccise i L.H.Oswald il 24 novembre 1963 a Dallas)
    GUITAR SLIM E LASCIALA SFUMARE (32) (Eddie Jones, noto come Guitar Slim, musicista blues degli anni ’40-’50)
    FALLA SUONARE PER ME E PER MARYLIN MONROE

    FA’ SUONARE “PLEASE DON’T LET ME BE MISUNDERSOOD” (33) (DON’T LE ME BE MISUNDERSTOOD, di Nina Simone)
    SUONALA PER LA FIRST LADY, LEI NON SI SENTE PER NIENTE BENE
    METTI DON HENLEY , METTI GLEN FREY (34) (DON HENLEY E GLEN FREY, MEMBRI DEGLI EAGLES)
    TAKE IT TO THE LIMIT E LASCIALA ANDARE (35) (TAKE IT TO THE LIMIT, degli EAGLES)
    E FALLA SUONARE ANCHE PER KARL WIRSUM (36) (KARL WIRSUM , artista di Chicago, membro del gruppo surrealista degli anni ’60, Hairy Who)
    CHE GUARDA LONTANO, GIU’ PER DOWN GALLOW AVENUE(37) (GALLOW AV. e’ citata nel brano DESPERADOS UNDER THE EAVES di WARREN ZEVON)
    METTI UNA TRAGEDIA, SUONA “TWILIGH TIME” (38) (TWILIGH TIME, dei PLATTERS)
    RIPORTAMI A TULSA SULLA SCENA DEL CRIMINE (39) (TAKE ME BACK TO TULSA, DI Bob Willis)
    METTINE UN’ALTRA E “ANOTHER ONE BITES THE DUST” (40) (ANOTHER ONE BITES THE DUST, dei QUEEN)
    FA’ SUONARE “THE OLD RUGGED CROSS” E “IN GOD WE TRUST” (41) (The Old Rugged Cross e’ un inno popolare scritto nel 1912 da George Bennard; IN GOD WE TRUST, motto nazionale)
    CAVALCA IL CAVALLO ROSA LUNGO LA LUNGA E SOLITARIA STRADA (42) (RIDE THE PINK HORSE e’ un film del 1947, tratto dall’omonimo romanzo di Dorothy Hughes)
    RESTA LI’ E ASPETTA CHE LA SUA TESTA ESPLODA
    SUONA “MISTERY TRAIN” PER MR. MYSTERY (43) (MISTERY TRAIN , scritto da Junior Parker nel 1953, poi hit di Elvis Presley; MR.MISTERY, collana di libri “mistery”)
    L’UOMO CHE CADDE COME UN ALBERO SENZA RADICI
    SUONALA PER IL REVERENDO; SUONALA PER IL PASTORE
    SUONALA PER IL CANE SENZA PADRONE
    METTI OSCAR PETERSON. METTI STAN GETZ (44) (OSCAR PETERSON E STAN GETZ.,pianista e sassofonista jazz)
    METTI “BLUE SKY”; METTI DICKY BETTS (45) (BLUE SKY, degli ALLMANN BROTHERS ma scritto da Dicky Betts)
    METTI ART PEPPER, THELONIOUS MONK (46) (ART PEPPER, THELONIOUS MONK, sassofonista/ clarinettista e pianista jazz)
    CHARLIE PARKER E TUTTA QUELLA DROGA (47) (CHARLIE PARKER, sassofonista e uno dei padri del bebop)
    TUTTA QUELLA DROGA E TUTTO QUEL JAZZ (48) (gioco di parole fra junk e jazz ma ALL THAT JAZZ e’ un film di Bob Fosse del 1979)
    SUONA QUALCOSA PER IL BIRDMAN DI ALCATRAZ (49) (THE BIRDMAN OF ALCATRAZ, film del 1962 con Burt lancaster)
    METTI BUSTER KEATON, METTI HAROLD LLOYD (50) (BUSTER KEATON E HAROLD LLOYD, attori famosissimi del cinema muto)
    METTI BUGSY SIEGEL, SUONA PRETTY BOY FLOYD (51) (BUGSY SIEGEL, gangster legato al “Sindacato ebraico”; PRETTY BOY FLOYD, rapinatore americano ma anche una canzone di WOODY GUTHRIE)
    DAI I NUMERI, SFIDA LA SORTE
    SUONA “CRY ME A RIVER” PER IL SIGNORE DEGLI DEI (52) (CRY ME A RIVER, di Arthur Hamilton; “Signore degli dei”, Deuteronomio, 10,17)
    SUONA NUMBER 9, SUONA NUMBER 6
    SUONALA PER LINDSEY E STEVIE NICKS (53) (LINDSAY BUCKINGHAM e STEVIE NICKS, membri dei FLEETWOOD MAC)
    SUONA NAT KING COLE, SUONA “NATURE BOY”(54) (NAT KING COLE, musicista, pianita e attore americano; NATURE BOY e’ una sua canzone del 1947)
    SUONA “DOWN IN THE BOONDOCKS” PER TERRY MALLOY (55) (DOWN IN THE BOODOCKS, di Joe South; TERRY MALLOY, e’ il personaggio di Marlon Brando in Fronte del Porto)
    SUONA “IT HAPPENED ONE NIGHT” E “ONE NIGHT OF SIN (56) (IT HAPPENED ONE NIGHT, film di F.Capra del 1934; ONE NIGHT OF SIN, di Elvis Presley, 1957)
    CI SONO 12 MILIONI DI ANIME IN ASCOLTO
    METTI “IL MERCANTE DI VENEZIA”,METTI “I MERCANTI DELLA MORTE” (57) (MERCHAND OF VENICE, commedia di W. Shakespeare; “MERCHANTS OF DEATH”, espressione usata per indicare banche e industrie che finanziavano la 1° guerra mondiale)
    SUONA “STELLA BY STARLIGHT” PER LADY MACBETH (58) (STELLA BY STARLIGHT, canzone poolare diVictor Young, poi diventata uno standard del jazz)
    NON SI PREOCCUPI, SIGNOR PRESIDENTE. ARRIVANO GLI AIUTI
    STANNO ARRIVANDO I SUOI FRATELLI; LA PAGHERANNO CARA
    FRATELLI? QUALI FRATELLI? CHE C’ENTRA L’INFERNO?
    DITE LORO “NOI ASPETTIAMO. VENITE” LI TRATTEREMO BENE
    LOVE FIELD E’ DOVE ATTERRO’ IL SUO AEREO
    MA DI LI’ NON E’ MAI RIPARTITO
    FU UN TERRIBILE MOMENTO A CUI ASSOSTERE, SECONDO A NESSUN ALTRO
    LO UCCISERO SULL’ALTARE DEL SOLE CHE SORGE
    SUONA “MISTY” PER ME E “THAT OLD DEVIL MOON” (59) (MISTY, DI E. GARDNER, 1954; THAT OLD DEVIL MOON, 1947)
    SUONA “ANYTHING GOES” E “MEMPHIS IN JUNE” (60) (ANYTHING GOES, musical di C.PORTER; MEMPHIS IN JUBE, di H. CARMICHAEL)
    SUONA “LONELY AT THE TOP” E “LONELY ARE THE BRAVE” (61) (LONELY AT THE TOP (-Da solo in cima) , di RANDY NEWMAN; LONELY ARE THE BRAVE(- I coraggiosi sono soli) , film del 1962; )
    SUONALA PER HOUDINI CHE SI RIVOLTA NELLA TOMBA
    SUONA JERRY ROLL MORTON, SUONA “LUCILLE” (62) (JERRY ROLL MORTON, pianista jazz; LUCILLE, di LITTLE RICHARD)
    SUONA “DEEP IN A DREAM”, E SUONA “DRIVING WHEEL” (63) (DEEP IN A DREAM, di DeLange -Van Heusen; DRIVING WHEEL, di Roosevelt Sykes)
    SUONA LA “SONATA AL CHIARO DI LUNA ” IN FA DIESIS (64) (Sonata per pianoforte n° 14, L.V. BEETHOVEN)
    E “A KEY TO THE HIGHWAY” PER IL RE SULL’ARPA (65) (A KEY TO THE HIGHWAY, di C.Segar e Big Bill Broonzy)
    SUONA “MARCHING THROUGH GEORGIA” E “DUMBARTON’S DRUMS” (66) (MARCHING THROUGH GEORGIA, di H.C.WORK, 1860; DUMBARTON’S DRUMS, trad. scozzese di inizio 1600)
    SUONA “LOVE ME OR LEAVE ME” DEL GRANDE BUD POWELL (67) (LOVE ME OR LEAVE ME, di W Donaldson, 1928; BUD POWELL, pianista jazz)
    SUONA “THE BLOOD-STAINED BANNER”, SUONA “MURDER MOST FOUL” (68) (THE BLOOD STAINE BANNER, bandiera della Confederazione del Sud ma anche un Inno di J.R.Clements;)

  3. Avatar david mariotti ha detto:

    Slide down the banister, go get your coat
    Ferry ‘cross the Mersey and go for the throat

    In questi due versi, secondo me, c’è un riferimento velato a Guy Banister e David Ferrie che secondo il procuratore Jim Garrison erano probabilmente coinvolti nell’omicidio Kennedy.

  4. Avatar Giorgio Dell'Amico ha detto:

    Riporto da altri, potrebbe essere stata scritta nel 2013 per il 50° anniversario della morte di JFK?
    “But his soul was not there where it was supposed to be at
    For the last fifty years they’ve been searchin’ for that”

  5. Avatar Mstefano@yahoo.com ha detto:

    Forse il miglior titolo in italiano potrebbe essere. Un delitto infame

    • Antonio Vivaldi Antonio Vivaldi ha detto:

      Non so. E’ difficile trovare la traduzione che renda l’intensità dell’espressione. Nella sua traduzione dell’Amleto, Eugenio Montale sceglie per “foul” il termine “terribile” e, con tutto il rispetto, non mi convince. Anche perché subito dopo, sempre per “foul” utilizza “pazzo”. Shakespeare, Montale, Dylan… Certo che qui si parla solo di giganti!

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.