Peter Doherty - The Epidemiologist

Peter Doherty racconta di droga, pandemia e vie di speranza

Uno dei dissipati eccellenti della scena rock, Peter Doherty (ricordate i Libertines?), si rimette in carreggiata trasferendosi in Normandia e collaborando con il compositore francese Frédéric Lo.
Il testo di The Epidemiologist fonde la vicenda privata dell’artista con il contesto pandemico in cui si trova a vivere il ritorno alla musica e alla vita ‘pulita’.  La parte centrale è un suggestivo elenco di figure d’artista fra il noir e il tragico che rendono più efficace quello che è, alla fin fine, un messaggio di speranza, credibile proprio perché timoroso.
A illustrare le parole è, come di consueto, Alberto Valgimigli.

 

I piani meglio studiati possono finire in merda
I B&B cadenti possono diventare hotel di lusso
Un desiderio scaduto si può ancora autorizzare
Una speranza intossicata si può ancora piantare
Io cerco, cerco sempre
A tentoni mi butto in mezzo alle atrocità
Con un incremento esponenziale noto solo agli epidemiologi

Piccolo Kenzo rosa, piccole benzo azzurre, (1)
Hip hop, be-bop, vecchi blues, punk rock
Le teste strizzate possono ancora essere intelligenti
Le navi affondate possono ancora conservare un tesoro

Io cerco, cerco sempre
A tentoni mi butto in mezzo alle atrocità
Con una velocità nota solo a pochissimi astronauti
Pochissimi, proprio pochissimi astronauti
Io cerco, cerco sempre
A tentoni mi butto in mezzo alle atrocità
Con un incremento esponenziale noto solo all’epidemiologia

Dashiell Hammett
Emile Ajar
Peter Lorre e Humphrey Bogart
Jean Seberg
Daniel Darc (2)
Panico nelle Strade e Panico a Needle Park (3)
Sì, cerco, cerco sempre
E  a tentoni mi butto in mezzo alle atrocità
Con un incremento esponenziale noto solo a pochi
Epidemiologi
Epidemiologi
Epidemiologi
Epidemiologi

(1) Benzo sta per benzodiazepine (le pillole sono di colore azzurro). Kenzo è un marchio di abbigliamento e profumi.

(2) Dashiell Hammett è l’autore di maggior spicco della narrativa hardboiled statunitense. Muore povero e in solitudine nel 1961. Peter Lorre e Humphrey Bogart sono i due protagonisti del classico noir The Maltese Falcon (Il Falcone Maltese) di John Huston (tratto da un romanzo di Hammett). Emile Ajar è uno degli pseudonimi (il più celebre è Romain Gary) dello scrittore francese Roman Kacew, marito dell’attrice Jean Seberg, protagonista del film capostipite della nouvelle vague À  Bout de Souffle (Fino All’Ultimo Respiro) di Jean-Luc Godard. I due – già separati –  si suicidano a un anno di distanza l’uno dall’altra. Daniel Darc è un musicista rock francese morto a 53 anni nel 2013 per un misto letale di droga e farmaci. Con lui ha lavorato per un certo periodo Frédéric Lo, oggi collaboratore di Peter Doherty.

(3) Panic in the Streets (in Italia apparso con il titolo Bandiera Gialla) è un film del 1950 diretto da Elia Kazan, storia noir sullo sfondo di un’epidemia di peste polmonare che si diffonde a New Orleans. The Panic in Needle Park (Panico a Needle Park) è un film del 1971 di Jerry Schatzberg che descrive la vita di un gruppo di eroinomani newyorkesi.

Il testo originale

The best laid plans can oft go to fuckery
Run down B&Bs can turn into luxury
A wish that is wasted still can be granted
Hope that is doped still can be planted
I search and I search
I lurch headlong into atrocities
With an exponential known only to epidemiologists

Little pink Kenzo little blue benzos
Hip Hop, Be-Bop, old blues and punk rocker
Heads that are shrunken still can be clever
Ships that are sunken still can hold treasure
I search and I search
I lurch headlong into atrocities
With a velocity known only to a very fеw astronauts
Few are, few arе very few astronauts
I search and I search
I lurch headlong into such atrocities
With an exponential known only to epidemiology

Dashiell Hammett
Emile Ajar
Peter Lorre and Humphrey Bogart
Jean Seberg
Daniel Darc
Panic in the streets and panic in needle park
Oh yes I search and I search
And I lurch, I lurch headlong into atrocity
With an exponential known only to very few
Epidemiologists
Epidemiologists
Epidemiologists
Epidemiologists

print

Giornalista musicale di pluriennale esperienza, ha collaborato con Rockerilla, Musica!, XL e Mucchio Selvaggio. Ha tradotto per Giunti i testi di Nick Cave, Nick Drake, Tom Waits, U2 e altri. E' autore di monografie dedicate a Oasis, PJ Harvey e Cranberries e del volume "Folk inglese e musica celtica". E' stato uno dei curatori della riedizione, nel 2017, degli album di Rino Gaetano. Fa parte della giuria del Premio Piero Ciampi. Si occupa di eventi di vario tipo dedicati alla musica rock.

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.