Angelique Kidjo – Mother Nature

Il ritorno alle origini di Mama Africa per una nuova musica contemporanea.

Angelique Kidjo – Mother Nature
Decca – 2021

Angelique Kidjo non ha bisogno di presentazioni. Ambasciatrice Unicef, quattro Grammy vinti e collaborazioni con i migliori artisti a livello planetario. Negli ultimi anni ci ha sorpreso con due dischi coraggiosi. Nel 2018 rivisita completamente un capolavoro dei Talking Heads: Remain In Light: il risultato è sorprendente. Un anno dopo si cimenta con la musa cubana Celia Cruz raccogliendo i momenti migliori di una carriera straordinaria nell’album Celia.

Angelique Kidjo – Mother Nature: un dialogo corale con madre natura, in ottima compagnia

Per l’ultimo lavoro, il diciottesimo album in studio, Angelique Kidjo torna alle origini e guarda con occhi nuovi alla musica che l’ha resa celebre. L’afro beat e l’afro pop cambiano rotta e si lasciano contaminare, ora più ora meno, da sonorità riprese dai contesti più variegati. Siamo di nuovo alle prese con collaborazioni illustri, dalle star della musica afro contemporanea a Sting. Mother Nature è un disco elegante, ben strutturato, in grado di abbracciare un universo globale grazie a un’interprete navigata che non mostra cedimenti. La voce è sempre potente, carismatica e riconoscibile, un marchio di fabbrica dell’artista che ha ereditato lo scettro di Miriam Makeba. Ecco quindi chiamati a raccolta personaggi del calibro di Burna Boy, Mr. Eazy, Sampa The Great che contribuiscono a sverniciare la patina di “già sentito” che spesso appanna la musica africana: l’obiettivo è raggiunto.

Le nuove canzoni

Tredici brani inediti e una ventata di energia nuova per Mother Nature. Un canto di amore e speranza per il pianeta e un invito ad ascoltare i messaggi che madre natura ci sta mandando. Il tutto assemblato nel modo migliore. Si parte con Choose Love, in coppia con Shungudzo, artista americana originaria dello Zimbabwe e si prosegue con Dignity, special guest Yemi Alade, la cantante nigeriana più famosa del momento. Impossibile non notare dall’inizio la cifra stilistica e le intenzioni di Mother Nature. I due brani che aprono le danze, perché di questo si tratta, restano piacevolmente sospesi tra passato e futuro in un menage in cui l’afro beat e l’hip hop sembrano ricongiungersi e ritrovare le comuni origini. La nuova fatica di Angelique Kidjo in alcuni momenti emoziona particolarmente.

 

La title-track è caratterizzato da una ritmica perfetta e una linea melodica accattivante. Sting, che duetta con Kidjo, non offriva una performance di questo livello ormai da decenni. Altro brano che vale il disco è Meant For Me, insieme alla già citata Shungudzo. Il pezzo in questione funziona al primo ascolto, scorrendo su una ritmica dance impreziosita da una spruzzata di esotismo. Angelique Kidjo oggi può davvero cantare quello che vuole.

Angelique Kidjo – Mother Nature
7,5 Voto Redattore
0 Voto Utenti (0 voti)
Cosa ne dice la gente... Dai il tuo voto all'album!
Sort by:

Be the first to leave a review.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Show more
{{ pageNumber+1 }}
Dai il tuo voto all'album!

print

Di Mauro Carosio

Ha suonato con band punk italiane ma il suo cuore batte per il pop, l’elettronica, la dance. Idolo dichiarato: David Byrne. Fra le nuove leve vince St. Vincent.

Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.